In Abruzzo arriva un sentiero dedicato a Giovanni Paolo II

Share

Un nuovo sentiero tra le montagne del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, in Abruzzo, tanto amate e frequentate da san Giovanni Paolo II e che ospitano anche il santuario di san Gabriele dell’Addolorata, il giovane novizio passionista scomparso nel 1862, a soli 24 anni, e proclamato patrono dei giovani cento anni fa da Benedetto XV. Lo ha realizzato l’Ente Parco, lungo i 39 chilometri che uniscono il santuario di san Gabriele, in provincia di Teramo, visitato ogni anno da più di 2 milioni di pellegrini, con il primo santuario al mondo dedicato a san Giovanni Paolo II, nel piccolo borgo di San Pietro della Ienca, in provincia de L’Aquila.
Chiamato per questo il “Sentiero dei due santi, si percorre in circa 14 ore e attraversa un territorio ricco di risorse naturalistiche e testimonianze storiche e religiose, con panorami tra i più belli degli Appennini.