Cnmi, Capasa rieletto presidente

Share

 Carlo Capasa è stato rieletto all’unanimità Presidente e Consigliere delegato della Camera nazionale della moda italiana, durante l’assemblea ordinaria dei soci che si è tenuta questo pomeriggio. Nel consiglio direttivo per il biennio 2020-2022, entra anche Alfonso Dolce, dopo che D&G erano rientrati nel calendario ufficiale della settimana della moda.
Del consiglio fanno parte Patrizio Bertelli di Prada, Marco Bizzarri di Gucci, Serge Brunschwig di Fendi, Jacopo Etro, Giovanna Gentile Ferragamo, Massimo Ferretti di Aeffe, Luigi Maramotti di Max Mara, Angela Missoni, Renzo Rosso, Remo Ruffini di Moncler, Carla Sozzani, Jacopo Venturini di Valentino ed Ermenegildo Zegna. Al Consiglio, si aggiungono i Presidenti Onorari Mario Boselli e Beppe Modenese. Il Presidente Carlo Capasa ha presentato la sua relazione, raccontando il lavoro svolto negli ultimi 5 anni (2015/2020). Capasa ha fatto riferimento al documento con proposte di interventi di sostegno per il settore Moda, che Cnmi ha inviato alla Presidenza del Consiglio e ai Ministri competenti. Attualmente i decreti legislativi varati durante l’emergenza hanno recepito alcune delle misure proposte da Cnmi, il Presidente Capasa auspica che nei prossimi decreti legislativi vengano accolte ulteriori misure tra quelle proposte e che vengano implementate delle norme in particolare su quattro temi: mercato del lavoro; ricerca e sviluppo; investimenti sul digitale ed e-commerce; salvaguardia della catena del retail nazionale ed internazionale e delle piccole imprese. Tutti temi fondamentali per la ripartenza dell’industria della moda, strategica per il nostro Paese. Il Presidente Capasa ha proseguito ringraziando gli Associati per la grande generosità dimostrata in questo momento difficile nell’iniziativa solidale “Italia we are with you”, che ha permesso di donare 3 milioni alla Protezione Civile e dopo aver presentato i progetti per l’imminente Milano Digital Fashion Week, in programma dal 14 al 17 luglio è passato ad illustrare quanto realizzato in questi ultimi 5 anni.