Coronavirus: da Unicredit Foundation e i dipendenti della banca arrivano 1,2 milioni di euro

Share

Oltre alle risorse messe in campo direttamente da Unicredit, i dipendenti della banca e Unicredit Foundation hanno donato 1 milione e 228mila euro per la lotta al Coronavirus, di cui 1 milione dalla fondazione. Si è infatti conclusa lo scorso 31 marzo la raccolta fondi dei dipendenti del gruppo per sostenere tre degli ospedali italiani maggiormente coinvolti nella battaglia contro Covid-19: in due settimane sono 3.016 le donazioni arrivate. Tenuto conto delle preferenze espresse dai donanti, i contributi saranno così ripartiti: 556.600 euro all’Ospedale Luigi Sacco di Milano, 353.500 euro all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Spallanzani di Roma e 318.600 euro alla Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia. “Sono molto orgoglioso e riconoscente per la generosità dei nostri colleghi e ancora una volta voglio ringraziare moltissimo tutti coloro che hanno fatto una donazione per questa importante causa. Questi contributi, insieme al supporto di UniCredit Foundation, consentono al nostro Gruppo di fornire un aiuto significativo agli specialisti per curare i malati e finanziare la ricerca nello studio di trattamenti e vaccini. Insieme continueremo a fare la cosa giusta e, come squadra, supereremo questo difficile momento”, ha commentato l’ad Jean Pierre Mustier.