Cina: rallenta crescita Pil, +6%

Share

Stime erano del 6,1%. Dato ai minimi ultimi 30 anni

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è cina-pil.jpg

Frena ancora il Pil cinese nel terzo trimestre, cresciuto del 6% annuo a fronte di attese pari a +6,1%. Il dato si attesta intorno ai minimi degli ultimi 30 anni dopo il +6,2% del secondo trimestre e il +6,4% del primo, nel mezzo delle turbolenze commerciali con gli Stati Uniti. L’economia, ha spiegato l’Ufficio nazionale di statistica in una nota, “ha di fronte rischi e sfide in aumento sia interne sia esterne”. 

Le Borse cinesi chiudono a ridosso dei minimi intraday, con il deludente dato sul Pil del terzo trimestre cresciuto del 6%, meno del 6,1% atteso e al passo più lento dai primi tre mesi del 1992, e dell’1,5% congiunturale: l’indice Composite di Shanghai perde l’1,32%, a 2.938,14 punti, mentre quello di Shenzhen perde l’1,17%, a quota 1.616,72. Lo yuan recupera 99 punti base dopo che la Banca centrale cinese ha fissato la parità a 7,0690: alla chiusura dei listini azionari, il renminbi segna uno spot rate di 7,0847 (+0,11%). 

Ansa

Share
Share