Usa, via la stretta sulle banche. Ok anche dalla Camera

Share

Via libera dopo quello del Senato alla revoca di alcune norme regolatorie introdotte dopo la crisi del 2008

Il Congresso degli Stati Uniti procede con lo smantellamento della riforma Dodd-Frank varata dopo la crisi finanziaria del 2008, con l’approvazione alla Camera (258 voti favorevoli e 159 contrari) di un testo che prevede un allentamento delle norme più restrittive sulle piccole banche e gli istituti di credito locali. Il testo era stato già approvato al Senato e per entrare in vigore adesso attende soltanto la firma del presidente Donald Trump.

In particolare, uno dei dettagli del provvedimento riguarda la soglia – che viene elevata da 50 a 250 miliardi di asset – considerata affinché le banche siano ritenute banche sistematicamente a rischio e quindi soggette a controlli più severi. La legge è stata sostenuta dalla Casa Bianca e rientra fra le promesse elettorali del presidente Donald Trump.

La Repubblica

Share
Share