Berlusconi è contrario all’abolizione dell’euro

Share

Silvio Berlusconi

“Ho rinunciato alle manifestazioni anche del mio partito perche’ abbiamo pensato che fosse più produttivo far conoscere il nostro programma con interviste tv e radio”. Così Silvio Berlusconi intervistato da Rainews. L’ex premier ha spiegato cosa intende fare se vince il centrodestra. “Nemmeno dopo la guerra c’erano così tante famiglie povere”, ha fatto notare. “Non è conveniente tornare indietro dall’euro, perché ci costerebbe troppo. Si può dare vita ad una seconda moneta”, ha spiegato. Sul candidato premier Berlusconi continua a tenere le carte coperte, ma l’identikit porta sempre più ad Antonio Tajani. “Voglio prima avere la verifica delle elezioni. Io penso che Fi sarà avanti di molto rispetto alle altre forze politiche”. “Tajani rappresenta una soluzione fantastica. Era un organizzatore di un giornale, poi è stato uno dei cinque fondatori di Fi. E’ oggi il presidente dell’Europarlamento e tutti gli incontri che ho avuto mi hanno portato a scoprire che viene giudicato il migliore”, afferma l’ex presidente del Consiglio a Rainews. Berlusconi ha poi sottolineato che “non ci sarebbe la possibilità di trovare un accordo per cambiare la legge elettorale”, per questo motivo nel caso di un pareggio alle elezioni “bisognerebbe comunque tornare a votare”.

ItaliaOggi

Share
Share