Il 16 ottobre, a Bologna, ci sarà Il convegno “Let’s play” con Massimiliano Rosolino

Share

Massimiliano Rosolino, Martina Grimaldi, Noemi Batki. Tre grandi campioni per parlare a ragazzi e famiglie, assieme agli specialisti del settore, dell’importanza dell’attività sportiva e di una corretta alimentazione per crescere e vivere in salute. L’occasione è il convegno “Let’s play! Sport e alimentazione corretta per uno stile di vita più sano di bambini e adolescenti”, organizzato da Fondazione Golinelli in collaborazione con Alce Nero e ospitato il 16 ottobre alle 17.30 dall’Opificio Golinelli (via Paolo Nanni Costa 14, Bologna – ingresso gratuito con prenotazione al link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfevc1LmWAPhbxqvpUQHllr75AAvMJv6li0o6RWKXj_ritdyQ/viewform). In occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione, all’Opificio si succederanno per tutto il pomeriggio laboratori e attività per le scuole incentrati sui corretti stili di vita, sviluppati da Fondazione Golinelli e Alce Nero, che collaborano da tempo su questi temi. Dalle 17.30 invece il campione olimpico Rosolino, la “regina del fondo” Grimaldi (prima nuotatrice italiana ad aver vinto una medaglia alle Olimpiadi nel nuoto di fondo) e la tuffatrice Batki, che ha recentemente vinto l’argento ai campionati europei di Glasgow, si confronteranno con Sergio Bernasconi (professore ordinario di Pediatria all’Università di Parma) in un incontro moderato dal giornalista Giampaolo Colletti. In che modo i genitori possono aiutare i propri figli ad acquisire consapevolezza dell’importanza di uno stile di vita sano? Come abbinare a un’attività sportiva un regime alimentare adeguato alla crescita dei bambini? Perché la pratica sportiva sviluppa negli adolescenti la giusta attitudine al gioco e all’aggregazione? L’incontro propone una riflessione – anche grazie alla partecipazione di testimonial d’eccezione – sull’importanza dello sport e della corretta nutrizione per la salute, per la valorizzazione della relazione tra le persone e per l’attenzione all’ambiente al territorio. Alce Nero, marchio leader del biologico che proprio quest’anno festeggia quarant’anni dalla fondazione, conferma così il suo impegno per promuovere una nutrizione attenta, specie tra i più giovani.