Salvini, nuovo attacco per lui: ora è il turno di Nina Zilli

Share

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini finisce nel mirino di Nina Zilli. La cantante piacentina, durante ‘La Notte Rosa’ di Comacchio (Ferrara) tenutasi lo scorso 6 luglio, ha mandato esplicitamente a quel paese il segretario del Carroccio. “Basta guerra, siamo nel 2018. Tutti devono avere il diritto alla vita. Fanc…Salvini. Evviva i bambini!“, ha gridato l’ex giudice di ‘Italia’s got talent’ sul palco al termine di una canzone, rivolgendosi senza mezzi termini al vicepremier leghista. Una stoccata immortalata in un video poi postato su Facebook dallo stesso Salvini con tanto di commento stizzito: “Abbiamo una vincitrice per il premio ‘Furbizia’ dell’estate 2018“. Il riferimento è al fatto che Zilli l’avrebbe “insultato con soldi pubblici”. “Stay soul“, ha replicato lei sempre via social. Intanto il popolo del web si è diviso tra coloro che attaccano la cantante, invitandola ad abbassare i toni con “un ministro della Repubblica” e chi, invece, si schiera al suo fianco difendendo il suo diritto di esprimere la propria opinione da cittadina prima che da artista.