Ultime sulla tecnologia. Esistono delle app, che aiutano ad organizzare il nostro vivere quotidiano

Share

La vita di oggi ha ritmi sempre più frenetici: in soccorso di chi è perennemente di corsa ci sono però molte app che consentono di ottimizzare il tempo a disposizione e di semplificare l’organizzazione delle giornate. Ci sono piattaforme che permettono per esempio di individuare e andare nella palestra più vicina, oppure trasferire denaro per dividere il conto al ristorante, o ancora prenotare un parrucchiere o un centro estetico in zona, ma anche la visita medica di uno specialista, oppure pianificare le vacanze in tutti i dettagli.

App per ottimizzare le attività quotidiane. Tra le app che possono semplificare la vita c’è per esempio Circle Pay, che serve a raccogliere i soldi di amici e colleghi in modo veloce, per esempio per dividere il conto quando si va al ristorante. La piattaforma si fonda su protocolli aperti che sfruttano la tecnologia blockchain (che consente di trasferire valori peer to peer senza intermediari) e serve per inviare e ricevere denaro istantaneamente sia in patria sia all’estero, sia nel caso di singoli individui o sia per gruppi di persone. Per usarla occorre scaricare gratuitamente l’app, creare un account basato sul proprio indirizzo email e associarlo a un metodo di pagamento, ovvero una carta di debito o di credito o un conto bancario.

Per chi invece non ha mai tempo di andare a farsi una manicure, una messa in piega o semplicemente per prendersi cura del proprio aspetto, una possibilità è Treatwell, con cui è possibile, dallo smartphone, prendere appuntamento in un salone di bellezza, un centro estetico o dal parrucchiere, scegliendo in base alla posizione, ai prezzi e agli orari.

Una risorsa utile per tenersi in forma è poi FitPrime: si tratta di un’app sui cui è possibile trovare le palestre nella zona in cui ci si trova e, iscrivendosi al servizio, frequentare ogni giorno un centro fitness diverso a seconda del tipo di allenamento proposto, dell’offerta dei corsi e degli orari. Sono disponibili oltre 600 palestre con la possibilità di acquistare un piano illimitato, in diverse fasce di prezzo, che permette di allenarsi senza limiti per 30 giorni e cambiare centri sportivi anche ogni giorno all’interno del piano scelto, oppure ci sono pacchetti validi solo per un centro sportivo.

Sempre per chi ha poco tempo a disposizione ma ha bisogno di una visita medica, c’è Dottori.it, che consente di trovare un medico a seconda di criteri di ricerca come la specializzazione, il tipo di prestazione e l’ubicazione dello studio, e di prenotare l’appuntamento. L’app, inoltre, fornisce informazioni varie, tra cui le tariffe dei dottori presenti sulla piattaforma e le opinioni degli altri utenti che hanno usufruito del servizio.

Per sbrigare faccende come per esempio pagare una bolletta o spedire un pacco in modo veloce si può sfruttare l’app Ufficio Postale, ideata da Poste Italiane, che consente di prenotare il proprio turno allo sportello scegliendo la fascia oraria più comoda, per il giorno corrente o quello successivo, e di recarsi in posta all’orario stabilito senza dover fare la fila.

Un’altra attività che molti trascurano è studiare una lingua straniera: se frequentare un corso è troppo impegnativo, ci sono varie piattaforme digitali per imparare le lingue senza doversi recare fisicamente a una lezione, tra cui Babbel, che offre corsi in 14 lingue, con lezioni che possono essere seguite ovunque e su ogni dispositivo e che non superano i 15 minuti.

Organizzare le vacanze in un click. Anche pianificare un viaggio è un’attività che in genere richiede del tempo e pure in questo caso ci sono diverse piattaforme online che possono rendere tutto più facile. Per esempio Volagratis propone un’offerta integrata che comprende voli di compagnie aeree tradizionali e low cost, soggiorni in hotel, pacchetti vacanze, crociere e servizi di auto a noleggio; gli utenti possono ricercare, comparare e prenotare le offerte che ritengono più convenienti. Anche su lastminute.com si può organizzare tutta la trasferta dal volo all’albergo.

Un’altra app utile per le vacanze è Virail, che confronta tutti i mezzi di trasporto disponibili per il proprio itinerario: occorre scegliere il luogo da cui partire e la destinazione e vengono mostrate le opzioni disponibili per autobus, treni, aerei e car sharing, con la possibilità di filtrare per prezzo, orario di partenza e arrivo o per durata del viaggio. Il comparatore collabora con oltre 200 compagnie ferroviarie, di autobus, compagnie aeree e car pooling in più di 48 mila città in Italia, in Europa e nel resto del mondo. Per chi invece vorrebbe fare le vacanze in camper, c’è Yescapa, piattaforma che dà la possibilità di viaggiare in camper senza acquistarlo né noleggiarlo, mettendo in contatto chi possiede un mezzo di questo tipo e chi vuole usarlo ma non può (o non vuole) comprarlo, grazie a una formula di noleggio che ha una durata massima di 30 giorni, con una protezione assicurativa e costi accessibili.

Per le persone che decidono di viaggiare con gli amici, una scelta per gestire le spese collettive potrebbe essere Tinaba, app per i pagamenti digitali che permette di trasferire e aggregare denaro senza costi di commissione: nella sezione «We» per esempio si può aprire una cassa comune su cui caricare la quota stabilita, si può scegliere la durata della raccolta e indicare l’importo da raggiungere; tutti vi possono accedere, senza rischi di errori nei conteggi: se avanza qualcosa Tinaba restituisce in automatico le quote rimanenti in proporzione al numero di partecipanti.

Inoltre, l’app sta attivando il pagamento sugli oltre 8 mila taxi delle Cooperative che aderiscono a U.R.I. – Unione dei Radiotaxi d’Italia (le prime due città in cui il servizio è attivo sono Milano e Roma, con più di 5 mila vetture): a bordo di tutte le auto aderenti sarà presente una targhetta con QR Code da inquadrare inserendo poi la cifra dovuta al tassista per pagare all’istante; c’è anche la funzione «Conto condiviso», con cui si potrà dividere la spesa dello spostamento direttamente dallo smartphone.

Infine, per chi si trova in viaggio per lavoro o per svago e ha bisogno di una sosta anche per poche ore, una delle ultime novità è Byhours, piattaforma online per prenotare pacchetti da 3, 6 o 12 ore in più di 3 mila hotel di tutto il mondo: si tratta di una formula di micro soggiorno in cui l’utente può decidere l’orario di entrata e uscita dalla propria stanza e pagare solo per il tempo che utilizza, con la possibilità di usufruire dei servizi benessere forniti dalla struttura come la piscina, la spa o la sala fitness.

Irene Greguoli Venini, ItaliaOggi Sette