Di Maio: “Rider simbolo di una generazione senza tutele”

Share

Il ministro del Lavoro annuncia l’inizio di un percorso per avere lavoro meno precario e con un salario minimo orario

Come primo atto da ministro del Lavoro Luigi DI Maio ha incontrato i rider, i lavoratori della gig economy che si occupano della consegna a domicilio, che ha definito “simbolo di una generazione abbandonata senza tutele e contratto” e ha annunciato l’inizio di un percorso per avere un lavoro meno precario, con un salario minimo orario.

“Molti ragazzi hanno problemi ad avere diritti minimi, come una paga dignitosa e un’assicurazione”, ha detto il ministro, a margine dell’incontro con i ciclofattorini convocati oggi per fare il punto sui diritti della categoria.”Iniziamo da oggi un percorso che passa per un modello di lavoro più dignitoso e con salario minimo orario. Il governo può portare i colossi che gestiscono i fattorini al tavolo. Sarà il primo atto del ministero. È un piccolo passo, c’è tanta gente che chiede lavoro e dignità, non la luna. E noi possiamo dare loro questa dignità con un salario minimo orario e portando al tavolo i colossi“.

Repubblica.it