Il bullismo contro i professori è un fenomeno solo italiano?

Share

Gli episodi di violenza e intimidazione nei confronti di docenti delle scuole non sono un fenomeno solo degli ultimi anni e solo italiano. Negli Stati Uniti la American Psychological Association in uno studio pubblicato nel 2011 riteneva che questa forma di violenza avesse raggiunto livelli mai toccati prima. Lo studio citava una ricerca del 2008 che aveva registrato oltre 250.000 docenti, pari al 7% del totale, minacciati o aggrediti. Un’altra indagine del 2009 fissava invece all’11% gli insegnanti che avevano subito aggressioni verbali.

L’ultimo rapporto della stessa Associazione presenta un livello del problema, registrato nel 2014, molto più grave, con l’80% dei docenti finiti nel ruolo di vittime in qualche modo. I dati del Dipartimento dell’Educazione statunitense indicano il 20% di docenti delle scuole pubbliche insultati, il 10% minacciati fisicamente e il 5% aggrediti.

Il sito Nobullying, fondato da genitori negli Stati Uniti e che raccoglie esperienze e testimonianze anche da Canada e Gran Bretagna, in un articolo dell’ottobre del 2016 definisce il bullismo contro i docenti “una nuova epidemia”.

In Gran Bretagna nel 2014 una professoressa venne accoltellata a morte da uno studente. Secondo una ricerca dello stesso anno della Association of Teachers and Lecturers il 57% del personale scolastico aveva subito aggressioni. Tuttavia i dati dal 2006 al 2012 delle sospensioni ed espulsioni di ragazzi dalle scuole pubbliche per episodi di violenza nei confronti degli adulti, pubblicati dal Guardian, mostravano che le sospensioni erano leggermente diminuite e le espulsioni si erano quasi dimezzate (da 980 a 550) in sei anni scolastici. Un’indagine dei sindacati britannici dello scorso hanno ha denunciato che la metà del personale non docente delle scuole sarebbe vittima di aggressioni e il 18% addirittura una volta alla settimana

Uno studio del 2007 indagando sugli episodi di violenza nei confronti dei professori nelle scuole secondarie della Slovacchia scoprì che su 364 docenti intervistati erano 177, cioè il 49%, quelli che dichiaravano di aver subito almeno un episodio di violenza negli ultimi 30 giorni. In un secondo studio condotto nello stesso Paese e nello stesso anno ma limitato agli istituti professionali la percentuale di professori vittime di bullismo studentesco era risultata del 55%.

Paolo Magliocco, La Stampa