Mattarella: “Le stragi non possono essere dimenticate”

Share

Sergio Mattarella

“Le stragi, le violenze, le sofferenze patite dagli esuli giuliani, istriani, fiumani e dalmati non possono essere dimenticate, sminuite o rimosse. Esse fanno parte, a pieno titolo, della storia nazionale e ne rappresentano un capitolo incancellabile, che ci ammonisce sui gravissimi rischi del nazionalismo estremo, dell’odio etnico, della violenza ideologica eretta a sistema”. E’ il monito lanciato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del Giorno del Ricordo.

ItaliaOggi