Domenica 4 giugno Melaverde in Viaggio tra le montagne del bresciano e del Trentino

Share

Melaverde, il programma di successo che da 19 edizioni tiene compagnia ogni domenica a 2 milioni/2 milioni e 500 mila spettatori, è giunto alla fine della stagione 2016-2017 ma continuano a tenerci compagnia le repliche, le puntate più belle della trasmissione condotta da Ellen Hidding ed Edoardo Raspelli. Nata il 20 settembre del 1998 da un’idea dell’agronomo Giacomo Tiraboschi, approdata prima sugli schermi di Rete 4, poi promossa a Canale 5, Melaverde riprenderà con le prime visioni nel prossimo autunno.
Alla conduzione, come ormai da anni, la coppia di quelli che gli slogan di Mediaset chiamano “i poeti del gusto”: Ellen Hidding ed Edoardo Raspelli. Questi gli argomenti che Melaverde racconterà domenica 4 giugno dalle 11.50.
HIDDING: Terra di Storia – Ponte di Legno (BS), 3554 m. di altitudine, tanto è alta la cima dell’Adamello che con il gruppo di montagne circostanti abbraccia il ghiacciaio più esteso di tutte le Alpi Italiane, questo sarà lo scenario dove si svolgerà oggi la puntata di Melaverde in compagnia della bionda conduttrice Ellen Hidding. Se le rocce di quei luoghi potessero parlare, ci racconterebbero le gesta di eroi dai cappelli piumati, gli alpini, che dal 1915 al 1918 hanno difeso il fronte italiano dall’armata austriaca durante la Prima Guerra Mondiale. Conosceremo questa terra partendo dalla storia, ripercorreremo i momenti della cosi detta “Guerra Bianca” e cercheremo di capire la vita degli Alpini che 100 anni fa, in condizioni al limite della sopravvivenza, affrontarono queste montagne per difendere il Paese. Scopriremo poi che cosa offre questo territorio oggi: sentieri in ricordo della grande guerra, rifugi storici, passerelle sospese nel vuoto, passeggiate uniche e piste da sci, che nel periodo estivo si trasformano in perfetti pascoli che ospitano greggi di pecore con lo scopo di tener pulito e in ordine tutto il comprensorio. Faremo poi un giro in mountain bike seguendo i sentieri dedicati che si snodano lungo queste valli per poi raggiungere un caseificio sperimentale nato da un progetto provinciale molto interessante.
RASPELLI: Una Capra per Amica – Bedollo (TN). Questa settimana Edoardo Raspelli raggiungerà la provincia di Trento, esattamente una porzione di terra che si estende tra l’altopiano di Piné, con i suoi due splendidi laghi di Serraia e delle Piazze, e la valle dei Mocheni, un territorio dove, grazie ad una comunità arrivata dall’Alta Baviera nel quattordicesimo secolo, oggi vivono ancora tradizioni agricole e rurali d’altri tempi. Come in tutta la montagna Italiana anche questa zona ha sofferto dell’abbandono negli anni del boom economico però, grazie alla volontà di persone che hanno scelto di restare, oggi continuano a vivere alcune attività di agricoltura e allevamento che rendono uniche queste valli. È il caso dell’allevamento di una particolare razza di capra, la Pezzata Mochena, che negli anni ha rischiato di scomparire, ma che oggi, grazie ad un progetto provinciale e grazie alla passione di un piccolo gruppo di storici allevatori, sta tornando a pascolare in queste valli. Sono nate due associazioni che riuniscono gli animali in un unico gregge che seguiremo fino alla mungitura, momento in cui il latte raggiunge il piccolo caseificio della famiglia Casagranda dove papà Marco insieme ai figli Samantha e Moreno hanno creato una realtà agricola unica, volta a valorizzare il territorio e a far conoscere i prodotti straordinari di questa terra a tutti i visitatori.

Share
Share