Italo assume 160 hostess e steward entro il 2018

Share

160 nuovi assunti entro il 2018. 48 solo nella fase di selezione aperta ancora per qualche giorno, fino all’8 maggio, per le sedi di Milano, Roma e Napoli. Italo, la compagnia italiana di trasporti ad alta velocità, investe in capitale umano ed è alla ricerca di hostess e steward di bordo per i suoi treni. Per candidarsi bisogna andare sul sito (www.ntvspa.it) e inviare il proprio curriculum.
Le nuove risorse verranno inserite con un contratto di apprendistato di 24 mesi e uno stipendio mensile di 1100 euro netti, che possono aumentare in base a festivi, turni notturni o trasferte, fino a 1500 euro.
Diploma, ottima padronanza della lingua italiana, un inglese fluente e, preferibilmente, la conoscenza di una seconda lingua straniera sono i requisiti fondamentali per candidarsi. Ai quali si aggiunge la disponibilità a lavorare su turni e fuori dal distretto di assegnazione, nei festivi, a erogare il servizio di catering a bordo treno e l’attitudine alla vendita.
Nella prima fase di recruiting, avvenuta nei primi giorni di gennaio, di candidature online ne sono arrivate ben 18500 in dieci giorni. E allora, quali sono le caratteristiche fondamentali per chi voglia intraprendere questa strada? “Il cv deve evidenziare le conoscenze possedute, come per esempio conoscenze linguistiche e il livello posseduto – spiega Italo – insieme a tutte le esperienze lavorative, specie quelle a contatto con il cliente e nei settori quali hotellerie, trasporto, turismo. Le esperienze all’estero per noi sono un plus molto importante”.
La selezione avviene in tre step: c’è una preselezione, che prevede test psicoattitudinali e prove di gruppo in italiano e inglese, una seconda fase nel corso della quale gli idonei vengono convocati ad una giornata di prove selettive di gruppo e individuali e c’è un colloquio in inglese. Infine, i selezionati faranno un colloquio con NTV, incontrando gli HR e i responsabili operativi. Prima di iniziare il lavoro a bordo, è previsto un corso di formazione retribuito di tre settimane.
Da quando è partita l’avventura di Italo, i nuovi assunti sono stati circa un migliaio: l’età media di hostess e steward di bordo oggi sfiora i 29 anni, tutti assunti con contratto a tempo indeterminato o apprendistato. “Crediamo nelle nostre risorse dinamiche e motivate: sono persone che hanno girato il mondo – spiega Rosario Izzo, Direttore del Personale di Italo – aperte a culture differenti, sono quello che ci serve e che cerchiamo, il plus del nostro servizio”.

Claudia Attolico, Il Corriere della Sera

Share
Share