Premio Biagio Agnes di giornalismo 2017

Share

Sono 16 i vincitori della IX edizione del Premio Biagio Agnes, presieduto da Simona Agnes, che celebra le stelle del giornalismo italiano e internazionale. I tre giorni della kermesse sono in programma a Sorrento dal 23 al 25 giugno, mentre i premiati sono stati annunciati a Roma alla presenza di Gianni Letta, presidente della giuria:
Premio Internazionale: John Micklethwait, direttore di Bloomberg News, network di news con sede a New York e filiali nel mondo;
Premio alla Carriera: Gianni Clerici, giornalista esperto di tennis tra i più famosi al mondo, noto per le sue telecronache innovative; unico giornalista italiano inserito nella Hall of Fame;
Premio per la Carta Stampata: Maurizio Molinari, direttore de La Stampa, per la vocazione alla politica estera e ai temi economici;
Premio per la Stampa Periodica: Giorgio Mulè, direttore del settimanale Panorama;
Premio per la Televisione: Alberto Angela, re della divulgazione scientifica; una delle sue operazioni di maggiore successo è stata la sua trasmissione Stanotte a San Pietro (Rai 1);
Premio per la Radio: Carmela Giglio, inviata del Giornale Radio Rai, per l’eccellente lavoro in campo di politica estera, di cui ha seguito i principali avvenimenti, come le elezioni presidenziali americane;
Premio Cronaca e Attualità: Mario Ajello, analista e articolista di punta de Il Messaggero, commentatore di fatti politici e culturali;
Premio Giornalista Scrittore: Massimo Gramellini, da poco editorialista de Il Corriere della Sera; per l’eleganza e l’incisività dei suoi corsivi; il suo libro Fai bei sogni ha venduto due milioni di copie; il regista Marco Bellocchio ne ha tratto un film nel 2016;
Premio Medicina e Informazione Scientifica: Carla Massi, responsabile del settore Medicina e Sanità del Il Messaggero;
Premio Giovani Under 35: Caterina Dall’Olio, 29enne videomaker e inviata di TV2000, per le interviste e i reportage di cronaca;
Premio Nuove Frontiere del Giornalismo: Fiorello, per la trasmissione innovativa Edicola Fiore, format radiofonico, televisivo e web in onda su Sky Uno;
Premio Speciale: Uno Mattina, per i suoi 30 anni di messa in onda;
Premio Speciale: Scarp de’ tenis, mensile dedicato alle persone senza dimora o che soffrono forme di esclusione sociale per ridare loro dignità con assistenza burocratica ed economica attraverso le vendite del mensile;
Premio Speciale: Carlo Conti, direttore artistico di Radio Rai, per la qualità di scrittura dell’ultimo Festival di Sanremo e per la sua capacità di infotainment;
Premio Speciale: El Correo de Andalucia; secondo giornale più antico di Spagna che compie 118 anni; per la capacità di coniugare cartaceo e digitale;
Premio Speciale: in memoria di Ettore Bernabei, storico d.g. Rai, scomparso ad agosto scorso.
«Anche quest’anno siamo orgogliosi di aver conferito il Premio ad alcuni dei protagonisti più influenti del panorama dell’informazione tutta», ha detto Simona Agnes, «con particolare risalto al mondo del giornalismo internazionale: agenzie, carta stampata, televisioni, radio, media online». Il riconoscimento Biagio Agnes Turismo e Cultura, invece, è stato assegnato a tre giornalisti specializzati nel settore: Silvestro Serra, direttore delle riviste del Touring Club; Ettore Mocchetti, storico direttore di AD e direttore di Traveller; Giuseppe Cerasa, direttore delle Guide ai sapori e ai piaceri d’Italia di Repubblica.
Nella giuria del premio, oltre al presidente Gianni Letta, ci sono Giulio Anselmi, Virman Cusenza, Stefano Folli, Paolo Garimberti, Roberto Gervaso, Giampiero Gramaglia, Roberto Iadicicco, Paolo Liguori, Pierluigi Magnaschi, Giuseppe Marra, Antonio Martusciello, Roberto Napoletano, Mario Orfeo, Antonio Polito, Marcello Sorgi, Mons. Dario Edoardo Viganò e, di diritto, Antonio Campo Dall’Orto, in qualità di d.g. Rai e i presidenti dell’Ordine dei Giornalisti Enzo Iacopino e della Regione Campania Vincenzo De Luca. Presidente onorario è Monica Maggioni, presidente della Rai.

Share
Share