Apple. Buffet entra, mentre Soros va via

Share

Warren Buffett

George Soros e Warren Buffett, i due campioni delle scommesse in borsa, sono apparsi particolarmente attivi nell’ultimo trimestre sul fronte della compravendita di titoli azionari di grandi gruppi.
Soros Fund Management, l’hedge fund di George Soros, ha eliminato o ridotto l’esposizione verso i principali titoli tecnologici nell’ultimo trimestre, come Facebook e Apple. Da quest’ultima e’ uscito vendendo le sue 1.700 azioni e lo stesso ha fatto con Snap, rimettendo sul mercato 1,55 milioni di azioni.
La partecipazione di Soros in Facebook e’ stata ridotta di 476.713 azioni a 109.451 e anche quella relativa al capitale azionario e al debito di Twitter e’ stata pesantemente ridimensionata.
I movimenti emergono dai documenti della Securities and Exchange Commission.
Tra le nuove scommesse di Soros nel trimestre, ci sono General Motors, General Electric, Campbell Soup e Oracle. Allo stesso tempo il fondo ha comprato azioni di Time Warner per 44,5 milioni di dollari e di Comcast per 61 milioni.
Warren Buffett, attraverso la societa’ Berkshire Hathaway, ha venduto altre azioni di Ibm nell’ultimo trimestre (piu’ di 17 milioni) e ne ha comprate altre di Apple (3,9 milioni per un totale di 134 milioni e un valore di 134 milioni di dollari) diventandone il quinto azionista con il 2,5%.
Di Bank of America detiene ora, attraverso conversione di titoli privilegiati acquistati durante la crisi finanziaria americana, 679 milioni di azioni per un valore totale di 17,2 miliardi di dollari. Berkshire e’ cosi’ diventato il primo investitore istituzionale di Bank of America, con il 6,6%, e subito dopo viene Vanguard.
Al contempo l’Oracolo di Omaha ha tagliato la quota in Wells Fargo di 328.765 azioni a 25,6 milioni (per un valore di 464,2 milioni di dollari), rimanendone il principale investitore istituzionale con il 9,4%. Anche la partecipazione in Charter Communications e’ stata ridotta.

ItaliaOggi