Fca, Marchionne: «Alfa e Maserati immature per lo scorporo»

Share

«Alfa e Maserati sono due realtà fondamentalmente immature» per essere scorporate. Lo ha detto l’ad di Fca, Sergio Marchionne a Monza. «Capisco benissimo il fatto di staccarsi dal mass market, come concetto non fa una piega – ha aggiunto -. Il momento è sbagliato, non siamo nelle condizioni di farlo. Se c’è un’opzione si avvererà in futuro, di sicuro dopo che me ne vado io, quindi calmiamoci, non succederà fino a quando c’è Marchionne». Marchionne ha invece confermato la possibilità di scorporare Magneti Marelli e la componentistica: «L’abbiamo detto anche durante la conference call, ci sono attività nel gruppo che non appartengono a un produttore di auto, per esempio la componentistica, il gruppo deve essere bonificato da queste cose.  Quando? Spero prima della fine del piano del 2018. Già quest’anno? La discussione va fatta col Consiglio, la prima la faremo alla fine settembre. La tempistica non cambierà molto da adesso alla fine del 2018, la cosa importante è confermare l’intenzione: la tempistica arriverà al momento giusto. In un mondo ideale sarebbe bello finire il piano del 2018 con tutti i numeri con cui siamo partiti, e poi dal 2019 sganciare la nuova realtà e cominciare a misurarci con un piano che ha una base differente da quello del 2014».

Motori.ilmattino.it