L’etichetta ‘a semaforo’ sul cibo fa il suo ingresso anche in Francia

Share

Decreto notificato a Ue, Gdo adotta subito il sistema ‘a bollini’

Il governo francese ha notificato alla Commissione europea il decreto che fissa le specifiche del ‘Nutri-score’, l’etichetta a semaforo che classifica gli alimenti con cinque colori secondo il loro contenuto di ingredienti ‘buoni’ (fibre, frutta, verdura) o ‘cattivi’ (grassi, zuccheri). Lo rende noto il ministero della salute di Parigi, precisando che il periodo di sospensione (periodo obbligatorio durante il quale la Commissione e gli altri Stati membri esaminano il testo notificato) termina il 25 luglio 2017. Il decreto sarà poi pubblicato nella Gazzetta ufficiale. Senza aspettare la pubblicazione del provvedimento, diverse aziende (Intermarché, Leclerc, Auchan e Fleury Michon) hanno firmato un’intesa con il governo francese per etichettare da subito con questo sistema i prodotti con i loro marchi.

ANSA