Esperti a Davos, rischio cyberattacchi elezioni Ue

Share

Esperti, “Olanda, Germania e Francia vulnerabili come gli Usa”

C’è il rischio di cyberattacchi durante le elezioni che si terranno nei prossimi mesi in Europa, precisamente in Francia, Olanda e Germania. E’ l’allarme lanciato da alcuni esperti di sicurezza durante il World Economic Forum in corso a Davos. “Questi paesi sono altrettanto vulnerabili rispetto agli Stati Uniti, se non peggio”, spiega Stuart McClure, Ceo dell’azienda di cybersicurezza californiana Cylance.
Il monito arriva mentre ancora gli Usa stanno investigando su una possibile intervento degli hacker russi nelle elezioni che hanno portato Donald Trump alla vittoria. “La rete elettrica, i trasporti e altre infrastrutture critiche diventeranno un grande target per gli hacker”, aggiunge Eugene Kaspersky, a capo dell’omonima azienda di sicurezza. Entrambi gli esperti, durante il forum di Davos, hanno sottolineato ai governi e alle aziende quanto vulnerabili siano i loro sistemi di sicurezza ed esortato ad investire di più nel settore.
Qualche settimana fa il presidente dei servizi segreti tedeschi ha espresso timori di cyber-attacchi e campagne di disinformazione da parte di hacker russi in vista dell’appuntamento elettorale di settembre.

(ANSA-AP)