Il Ministro degli Esteri Rodríguez invita alla mobilitazione dei popoli del Mercosur in difesa del Venezuela

Share

Il Ministro del Potere Popolare per gli Affari Esteri, Delcy Rodríguez Gómez, ha inaugurato il 28 novembre scorso il XXI Vertice Sociale del Mercato Comune del Sud, organo che riunisce più di 50 organizzazioni e movimenti sociali dei paesi membri del blocco multilaterale regionale.

2801-delcy-perfil-pIl Vertice si è svolto il 28 e il 29 novembre a Caracas, durante la riunione sono state affrontate diverse tematiche come l’economia sociale e solidale, la solidarietà internazionale, l’integrazione e le lotte dei popoli, la democratizzazione e il diritto alla comunicazione, i diritti umani e il contributo dei popoli alla democratizzazione del Mercosur.
Nel suo discorso, il Ministro degli Esteri ha spiegato che il Venezuela ha offerto “una dimensione diversa al Mercosur, una dimensione non incentrata solamente sull’ambito commerciale, economico e finanziario ma su un nuovo orientamento sociale”.
Ha poi denunciato tutte quelle azioni, organizzate da gruppi governativi di destra, volte ad isolare e screditare il Venezuela. Ha sottolineato che: “mentre questi governi con i loro ministri degli esteri complottano contro la Rivoluzione Bolivariana, oggi noi ci riuniamo con i popoli e questa è la qualità fondamentale della Rivoluzione Bolivariana, lasciataci dal Comandante Chávez”.
Ha precisato, inoltre, che è compito della collettività mantenersi vigile per difendere i principi e gli ideali più sacri per il popolo come il diritto a una patria libera e sovrana, assicurando che il Governo Bolivariano continuerà a rispettare la giurisdizione e i trattati su cui si fonda il Mercosur e che si impegnerà “a difenderli fino alla fine […]. Non ci consegneremo né ci sottometteremo, continueremo a lavorare come abbiamo sempre fatto durante questa presidenza, fino alla fine, come ci corrisponde”.
Infine ha invitato i popoli del Mercosur a schierarsi in difesa del Venezuela: “Difendere il Venezuela significa difendere gli ideali dell’integrazione, dell’unione e della cooperazione tra i nostri popoli”.

Share
Share