Elkann, vendita quota Rcs avverrà sul mercato Stampa-Repubblica? Nonno avrebbe condiviso

Share

john elkannLa vendita del 5% di Rcs che Exor riceverà da Fca in seguito alla decisione del gruppo automobilistico di uscire dall’investimento nella Rizzoli «avverrà sul mercato», senza quindi cedere in blocco la quota «ad alcun soggetto particolare». A precisarlo è stato ieri il presidente e a.d. di Exor, John Elkann, a margine di un workshop della Fondazione Agnelli sulla Robotica. Elkann si è poi detto anche «molto confortato dalle dichiarazioni dell’a.d. di Rcs Laura Cioli e del presidente Maurizio Costa, da cui si vede che il clima in cui abbiamo preso la nostra decisione va assolutamente nella direzione di ciò che è positivo per la società: c’è maggiore autonomia e maggiore responsabilizzazione del management e anche del cda».
Il numero uno di Exor è intervenuto anche sull’annunciata fusione tra Itedi (che edita La Stampa e Il Secolo XIX) e il gruppo Espresso (Repubblica). «È una grandissima operazione per i giornali», ha detto Elkann. «Essendo stato un editore, mio nonno (Gianni Agnelli, ndr) era interessato al futuro dei giornali e avrebbe quindi condiviso l’operazione perché va proprio in quella direzione». Grazie alla fusione, ha aggiunto Elkann, «verrà a crearsi una grande realtà italiana leader nell’informazione e capace di competere anche in Europa».

Italia Oggi

Share
Share