Alitalia, Delrio a Hogan: il governo ha rispettato gli impegni

Share

Operato per garantire idonee condizioni sviluppo

Graziano Delrio“Il Governo ha rispettato tutti i suoi impegni con Alitalia“. Lo afferma il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, in risposta all’intervista rilasciata da James Hogan, presidente e amministratore di Etihad, al Corriere della Sera di oggi.
Le autorità italiane, spiega una nota del Mit, hanno infatti operato per garantire le più idonee condizioni di sviluppo a beneficio delle compagnie aeree operanti sul territorio nazionale, tra cui Alitalia, seguita con particolare attenzione per l’importanza del partenariato bilaterale.
Tra gli interventi, prosegue il ministero, il prolungamento di tre anni del fondo speciale per il Trasporto Aereo, fino a tutto il 2018, misura che ha garantito l’assorbimento degli esuberi conseguenti alla crisi del settore. Oltre a questo altri provvedimenti come la decontribuzione sull’indennità di imbarco per i passeggeri da scali domestici o la decontribuzione sulle indennità del personale di volo, tutte misure proposte su iniziativa del Mit assicurando massima attenzione alle problematiche poste in numerosi tavoli tecnici, cui Alitalia è stata ed è presente.
Riguardo il decreto Lupi sulla liberalizzazione delle rotte sullo scalo di Linate, Il Mit ricorda che, come noto, la Commissione Europea ha richiesto all’Italia di notificare formalmente un nuovo decreto, in mancanza del quale sarebbe stata avviata una procedura di infrazione. La notifica è ora in corso di conclusione grazie all’impegno del ministero e al costruttivo dialogo avviato con la Commissione Ue nel rispetto della normativa e delle procedure europee e conservando l’approccio della liberalizzazione.
In quanto agli investimenti per il turismo, si evidenzia come “nessun Governo ha mai investito tante risorse come questo, riconoscendo nell’attrattività dell’Italia uno dei primi motori economici e sociali”, afferma Delrio. Basti pensare al miliardo e 120 milioni di euro per i cantieri per la cultura, al Programma operativo nazionale “Cultura e Sviluppo” 2014 – 2020 del Mibact cofinanziato dai fondi comunitari (FESR) e nazionali per circa 490 milioni, al Piano strategico per il turismo in Italia cui il Mit sta contribuendo per infrastrutture e trasporti.
Il Mit ribadisce quindi la massima correttezza nei rapporti con Alitalia. “Abbiamo sempre lavorato e continueremo a farlo in un’ottica di leale collaborazione nel rispetto dei reciproci ruoli e nella cornice delle norme europee” conclude il ministro Delrio.

Govt has met Alitalia commitments Delrio
The government has met all its commitments with Alitalia and will continue to work with “loyal collaboration” with the Italian flagcarrier, Transport Minister Graziano Delrio told Etihad President and CEO, and Alitalia Vice-President, James Hogan Thursday.
The transport ministry said in a statement that it had always shown “the utmost correctness” towards Alitalia, which is 49% owned by Etihad, and would continue to do so “with respect for our respective roles and European rules”.
Hogan said in a press interview Thursday that he was “disappointed” with the government for not issuing a decree to better use Linate Airport and to set up a fund to boost tourism in Italy.
(ANSA)