General Motors: ordinato il ritiro di 2,5 mln di auto per problemi airbag

Share

La compagnia automobilistica Usa General Motors richiamera’ oltre 2,5 milioni di auto in Cina, per problemi agli airbag prodotti dalla giapponese Takata. Lo rivelano le autorita’ cinesi, secondo le quali Gm e le due societa’ cinesi che hanno un accordo di joint venture per produrre auto Gm, inizieranno il ‘recall’ all’inizio di ottobre. I richiami riguardano i modelli Chevrolet e Buick. Gm rimpiazzera’ gratuitamente gli airbag.

Gli airbag della ditta giapponese Takata dispongono di meccanismi di gonfiaggio che, espandendosi con troppa forza, possono rilasciare schegge di metallo e quindi diventare estremamente pericolosi. Finora Takata, che ha dichiarato bancarotta lo scorso 26 giugno, ha costretto numerose case automobilistiche a ritirare oltre 100 milioni di auto. La settimana scorsa era stata la tedesca Volkswagen ad annunciare il ritiro di quasi 5 milioni di auto per problemi legati agli airbag di Takata.

affaritaliani.it

Share
Share