L’iPhone Xs Max costa 443 dollari di materiali

Share

Circa 50 euro in più dell’X del 2017. Pezzo più caro è il display

L’iPhone Xs Max, l’ultimo smartphone di casa Apple, costa 443 dollari solo di componenti, senza contare le spese per assemblaggio, ricerca e sviluppo. La cifra, calcolata dagli esperti di Tech Insight, è riferita alla versione del melafonino con il taglio di memoria intermedio, pari a 256 GB. Il costo risulta più elevato di quasi 50 dollari rispetto a quello dell’iPhone X lanciato nel 2017, conteggiato in 395 dollari.

Tech Insight ha guardato dentro al nuovo iPhone – che ha un prezzo di listino di 1.099 dollari in Usa – svelando che il componente più costoso è lo schermo. Il display Oled Super Retina da 6,5 pollici, il più grande mai visto su uno smartphone della Mela, ha infatti un costo di 80,50 dollari. La voce processore/modem segna 72 euro, mentre le fotocamere – altro pezzo forte del telefono – hanno un costo di 44 dollari.

A fare i conti in tasca a Apple sono anche gli analisti di Ihs Markit. Secondo i loro calcoli, l’iPhone Xs Max con taglio di memoria più piccolo, da 64 GB, ha un costo di materiali pari a 390 dollari, 20 dollari in in più rispetto all’iPhone X dell’anno scorso con la minore quantità di memoria. Ihs Markit fa anche un paragone con il Samsung S9 Plus da 64 GB, che ha un costo di materiali stimato in 375 dollari e un prezzo di vendita di circa 840 dollari.

Share
Share