Trump verrà battuto ma lotterà fino alla fine

Share

di CESARE LANZA

Donald Trump for the Iowa CaucusScommettiamo che Donald Trump, ormai (debbo purtroppo ammettere) perdente, tenterà di sovvertire le previsioni con qualche fragoroso fuoco artificiale? È la sola scommessa possibile, conoscendo il suo carattere indomabilmente aggressivo. L’esito della sfida con Hillary è segnato, a favore della moglie di Clinton. Non parlo dei sondaggi, molto spesso lacunosi, se non addirittura truccati: non credo di esserne influenzato. Sono le mie opinioni personali, dopo aver visto in tivù l’ultimo match a Las Vegas tra i due (pessimi) aspiranti alla Casa Bianca. L’unica, estrema sorpresa possibile è che siano in maggioranza gli americani affascinati dagli aspetti meno accettabili di Trump (disprezzo delle donne e bellicosità esagerata sull’immigrazione) e si vergognino di ammetterlo, se non alla fine, nella segretezza del voto. È assolutamente improbabile. Penso che i sostenitori del focoso miliardario siano, come me, spinti dal forte desiderio di veder perdere Hillary, che abbia fine questa invereconda, elitaria, alternanza tra i Clinton marito e moglie, preceduta dai Bush padre e figlio. (E domani, chissà, anche Michelle Obama). Possibile che in tutta l’America non ci sia niente di meglio? Spero che qualcuno abbia la competenza per rispondere a questa domanda in modo persuasivo. Io mi arrendo, dopo aver visto l’ennesimo scambio di insulti tra i due.
Nessuna novità. Neanche il fair play di una stretta di mano, poi le solite grossolane, e superficiali, reciproche arroganze. Trump dovrà inventarsi, per rimontare, un colossale colpo di scena. E scommetto che ci proverà. Ma Las Vegas, capitale dell’azzardo, ha sancito il verdetto. I giochi sono fatti.

Cesare Lanza, La Verità

Share
Share