Terna: al via l’iter di autorizzazione per il parziale interramento degli elettrodotti “Guardiagrele – Casoli” e “Alanno – S. Eusanio”

Share

In seguito all’avvio del procedimento autorizzativo da parte del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE, già MiTE) dell’intervento di interramento parziale degli elettrodotti “Alanno – S. Eusanio” e 150 kV “Guardiagrele – Casoli” a Guardiagrele, in provincia di Chieti, Terna (nella foto, l’a. d. Stefano Donnarumma) pubblica l’avviso con l’elenco delle particelle catastali relative alle aree potenzialmente interessate dall’opera.

L’intervento prevede la realizzazione di due cavi interrati della lunghezza totale di 5 km che, una volta completati, permetteranno di demolire circa 4 km di elettrodotto aereo liberando il centro abitato di Guardiagrele da 17 tralicci esistenti.

Il progetto, per il quale Terna investirà oltre 7 milioni di euro, porterà importanti benefici elettrici aumentando l’affidabilità e l’efficienza del servizio elettrico locale.

Una volta ottenuto il decreto autorizzativo, saranno necessari circa 2 anni per la realizzazione dell’opera.

L’aggiornamento del Piano Industriale di Terna 2021-2025 “Driving Energy” prevede in Abruzzo un impegno di circa 350 milioni di euro per lo sviluppo e la resilienza della rete elettrica regionale in funzione della transizione energetica di cui l’azienda è protagonista.

La realizzazione delle infrastrutture impiegherà oltre 90 imprese e 360 tra operai e tecnici impegnati in attività di cantiere e lavorazioni in fabbrica, oltre 40 tra professionisti e studi tecnici.

Terna, con 56 persone quotidianamente impegnate nello sviluppo e nella manutenzione della rete elettrica regionale, gestisce in Abruzzo oltre 2.300 km di linee in alta e altissima tensione e 22 stazioni elettriche.