Unidata, Sottoscritto accordo per l’acquisto del Gruppo TWT

Share

Unidata S.p.A., operatore di Telecomunicazioni, Cloud e servizi IoT, quotata sul mercato Euronext Growth Milan di Borsa Italiana, comunica che – ad esito di un processo competitivo posto in essere dalla Dott.ssa Michela Colli e dal Dott. Marco Rodolfi, titolari dell’intero capitale sociale di Berenix S.r.l. e di Voisoft S.r.l. (congiuntamente Voisoft, Berenix e le relative controllate, il “Gruppo TWT”) – è stato firmato un accordo vincolante per l’acquisto dell’intero capitale sociale del Gruppo TWT. In pari data il Consiglio dell’Amministrazione di Unidata ha deliberato l’aggiornamento del Piano Industriale 2023-2025. Renato Brunetti, nella foto, Presidente e CEO di Unidata ha dichiarato: “L’acquisizione del Gruppo TWT consentirà un’ulteriore accelerazione della nostra crescita, grazie allo sviluppo dell’offerta di servizi di connettività nei confronti della clientela corporate, nonché alla diversificazione e rafforzamento della nostra offerta commerciale. Inoltre, l’integrazione con il Gruppo TWT permetterà di ampliare la nostra presenza geografica ed entrare in nuovi mercati non presidiati operando quindi non solo nel Lazio, dove abbiamo una posizione di leadership, ma espandendoci sul territorio nazionale, con particolare focus in Lombardia e nel Nord Italia, proseguendo così il nostro precorso di crescita geografica partito con l’apertura di una nuova sede a Bari per mezzo della quale abbiamo iniziato ad operare anche nel mercato pugliese. L’importante accelerazione della crescita organica che abbiamo registrato nei risultati del primo semestre – continua il Dott. Brunetti – nonché la previsione di ulteriore accelerazione legata alle diverse operazioni in partnership concluse negli ultimi mesi quali Unicenter, Unifiber e Unitirreno ed ora l’acquisizione di TWT ci hanno spinto ad aggiornare il Piano Industriale con apprezzabili e ambiziosi obiettivi al 2025, che fanno proiettare Unidata tra i maggiori player italiani nel mondo TLC”. L’acquisizione del Gruppo TWT consentirà a Unidata di ampliare e sviluppare la propria offerta di servizi di connettività nei confronti della clientela corporate, fornendo altresì soluzioni innovative in ambito ICT (in particolare soluzioni VoIP, servizi cloud-based e servizi di housing ed hosting grazie a data center proprietari). L’acquisizione favorirà, altresì, la diversificazione e il rafforzamento dell’offerta commerciale di Unidata facendo leva sul canale di rivenditori presenti in tutta Italia e sulla piattaforma proprietaria del Gruppo TWT dedicata ai clienti del canale reseller, avente un carattere di unicità nell’attuale contesto competitivo nazionale. Inoltre, l’integrazione con il Gruppo TWT permetterà ad Unidata di espandere la propria presenza geografica ed entrare in nuovi mercati ad oggi non presidiati dalla stessa, nonché realizzare potenziali sinergie, in particolare nell’accesso dati e nei costi legati alla realizzazione di software grazie alla presenza all’interno del Gruppo TWT di Voisoft S.r.l., società specializzata nella produzione di software nel settore delle telecomunicazioni. Il perfezionamento dell’acquisizione determinerà l’espansione della quota di mercato di Unidata sul territorio italiano, oltrepassando i confini del Lazio, attuale sede operativa della stessa, coerentemente con quanto avvenuto attraverso l’apertura di una nuova sede a Bari per mezzo della quale Unidata ha già iniziato ad operare nel mercato pugliese. L’acquisizione si pone in linea con il percorso di crescita e sviluppo che Unidata ha enunciato in sede di quotazione, contribuendo a posizionarsi sul mercato quale operatore integrato e di dimensioni rilevanti ed allargando il proprio business oltre la fibra ottica proprietaria. La società intende ulteriormente rafforzare tale posizionamento con l’aumento di capitale e il passaggio sul mercato regolamentato previsti nel corso del 2023. A tal proposito si ricorda che in data 10 novembre 2022 l’Assemblea Straordinaria degli Azionisti della Società ha deliberato di conferire al Consiglio di Amministrazione la delega ad aumentare il capitale sociale con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’art. 2441, comma 5, del codice civile per un importo massimo complessivo di € 50,0 milioni al fine, tra l’altro, di ampliare il proprio flottante, incrementando la liquidità del titolo in vista della futura operazione di quotazione delle azioni ordinarie della Società sul mercato regolamentato. Successivamente al completamento dell’acquisizione, Unidata intende quindi avviare gli adempimenti propedeutici e funzionali al translisting sul mercato regolamentato Euronext Milan e occorrendone i presupposti sul segmento Euronext STAR Milan. Il contratto di compravendita sottoscritto tra Unidata e gli azionisti venditori del Gruppo TWT prevede l’acquisto da parte di Unidata dell’intero capitale sociale del Gruppo TWT sulla base di un Enterprise Value di € 58,0 milioni. Il perfezionamento dell’acquisizione, atteso entro la metà del mese di febbraio 2023, è soggetto al verificarsi di alcune condizioni sospensive tipiche per questa tipologia di operazione, tra cui l’ottenimento delle necessarie autorizzazioni ai sensi della normativa in materia di golden power e l’assenza di eventi che possano impattare in misura significativa sulle attività, il business o la situazione economico-patrimoniale del Gruppo TWT. È inoltre previsto il riconoscimento di una componente eventuale di prezzo fino a massimi € 8,0 milioni subordinatamente all’esito positivo di taluni conteziosi che interessano il Gruppo TWT. La Dott.ssa Colli ha assunto l’impegno di reinvestire una parte del corrispettivo, pari a € 8,0 milioni, in azioni Unidata che verranno emesse nel corso del 2023 nel contesto del più ampio aumento di capitale annunciato da Unidata in data 29 settembre 2022 o, in ogni caso, nell’ambito di un aumento di capitale riservato che sarà all’uopo deliberato. L’acquisizione verrà finanziata mediante il ricorso alle disponibilità liquide esistenti di Unidata nonché, per il residuo tramite il ricorso a finanziamenti bancari; a tal fine, Unidata ha ricevuto una highly confident letter da parte di un pool di banche finanziatrici. La proporzione esatta tra le due componenti è tuttora in corso di definizione.