Prysmian, aggiudicata commessa da euro 60 milioni nell’ambito del lightning project in Medio Oriente

Share

Prysmian Group, nella foto l’a. d. Valerio Battista, leader mondiale nel settore dei sistemi in cavo per l’energia e le telecomunicazioni, ha finalizzato un nuovo accordo da €60 milioni nell’ambito del Lightning Project per l’installazione dei cavi sottomarini per l’interconnessione HVDC da 320 kV negli Emirati Arabi Uniti. La commessa Lightning Project da €220 milioni è stata assegnata a gennaio 2022 da Samsung C&T all’interno del suo consorzio EPC con Jan De Nul Group con una Limited Notice to Proceed (LNTP). Abu Dhabi National Oil Company (ADNOC) e Abu Dhabi National Energy Company PJSC (TAQA) hanno annunciato il 23 settembre 2022 il Financial Closing del progetto strategico da 3,8 miliardi di dollari per alimentare e decarbonizzare in modo significativo le operazioni di produzione offshore di ADNOC.

Questo nuovo collegamento HVDC permetterà di sostituire l’attuale fornitura offshore di energia di ADNOC con una fonte onshore di energia pulita, riducendone l’impatto ambientale e le emissioni di CO2, oltre a supportare i suoi obiettivi di decarbonizzazione delle attività produttive offshore.

Le operazioni di installazione marine saranno eseguite dalla Leonardo da Vinci, la nave posa cavi tecnologicamente avanzata del Gruppo dotata di sistema di posizionamento dinamico (DP), mentre le attività in acque basse saranno realizzate da Ulisse, la nave posacavi di Prysmian specializzata per la posa in acque basse. La tecnologia avanzata della Leonardo da Vinci consentirà inoltre tempi di esecuzione più rapidi e una riduzione delle emissioni di CO2, a ulteriore conferma della capacità di Prysmian Group di eseguire complessi progetti di installazione a 360°.

Nell’ambito del “Lightning Project” di ADNOC, Prysmian progetterà, fornirà, assemblerà e testerà un sistema simmetrico composto da quattro cavi unipolari da 320 kV ad alta tensione in corrente continua (HVDC) con isolamento in XLPE, e un sistema di fibra ottica, che collegheranno la stazione di conversione onshore di Al Mirfa all’isola artificiale offshore di Al Ghallan nel Golfo Arabico, al largo della costa di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. Il progetto comprende sia una tratta sottomarina di circa 134 km di cavi sottomarini HVDC che una tratta sulla terraferma di 3,5 km di cavi terrestri HVDC. Il collaudo del progetto è previsto nel 2025.