Nasce OneSight

Share

– E’ stata presentata a Roma presso la sede del Ministero della Salute di Lungotevere Ripa la Fondazione OneSight EssilorLuxottica Italia Ets (Ente Terzo Settore), che è il capitolo italiano della OneSight EssilorLuxottica Foundation. Quest’ultima opera in tutto il mondo per difendere il diritto a vedere bene e consentire un “accesso sostenibile” alle visite oculistiche e a occhiali da vista gratuiti a chi ne ha più bisogno, riunendo le principali azioni di advocacy e filantropiche del Gruppo e aggrega sotto lo stesso tetto la lunga tradizione di iniziative sostenibili di Essilor e Luxottica.
 La Fondazione italiana avvierà dal 10 ottobre 2022 un’iniziativa su tutto il territorio nazionale: le ‘Giornate della Vista 2022 – 2023’. Ad ogni tappa, in 12 città italiane, la Fondazione si occuperà di effettuare visite oculistiche per persone indigenti a titolo gratuito e di donare occhiali da vista ove necessario. Il numero di persone coinvolte tramite una vasta rete di partner e le associazioni di riferimento sul territorio italiano sarà di circa 1.000 per tappa.
 La prima si terrà a Milano dal 10 al 21 ottobre, all’interno della Casa dell’Accoglienza ‘Enzo Jannacci’, messa a disposizione dell’Amministrazione comunale. Nella struttura si realizzeranno 5 sale allestite con strumentazione specialistica e messa a disposizione da EssilorLuxottica e dedicate alle visite oculistiche condotte dal team del professor Bandello, direttore Unità di Oculistica dell’Irccs San Raffaele Ospedale di Milano.
    Dal 2013, con il sostegno di governi, ong e una vasta rete partner, la OneSight EssilorLuxottica Foundation ha dato accesso permanente all’assistenza oculistica a mezzo miliardo di persone e ha fornito occhiali a oltre 50 milioni di individui nelle aree e nelle comunità svantaggiate del pianeta. Molte di loro hanno scoperto i benefici di una correzione visiva per la prima volta nella loro vita. Contemporaneamente, la Fondazione ha formato 20.000 imprenditori nell’ambito della cura oculistica di base, che sono ora in grado di sostenere le loro famiglie fornendo assistenza alle loro comunità.  Ancora nel 2022, infatti, sono 2,7 i miliardi di persone al mondo con difetti visivi non corretti, nonostante le molteplici soluzioni in grado di risolvere l’80% di tutti i problemi legati alla vista.
    Facendo proprio l’obiettivo dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, la Fondazione si è posta come traguardo quello di eliminare i difetti visivi non corretti nell’arco di una generazione: entro il 2050.