Ampliato il centro per persone fragili di Roccasparvera (CN) grazie al crowdfunding di Intesa Sanpaolo

Share

Inaugurato l’HUB GenerAzioni, realizzato dalla Cooperativa Sociale Proposta 80, nell’ambito del Programma Formula di Intesa Sanpaolo, nella foto l’a. d. Carlo Messina, in collaborazione con Fondazione CESVI.
L’hub è ospitato in una struttura modulare prefabbricata in legno, progettata per ospitare laboratori, eventi e attività nella natura. Sarà un luogo d’incontro aperto ai giovani, agli anziani e alle famiglie fragili della Valle Stura, in sinergia con le realtà operanti sul territorio.
La struttura è stata finanziata attraverso una raccolta fondi attiva da luglio a settembre 2021 su For Funding, la piattaforma di crowdfunding di Intesa Sanpaolo dedicata a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà. In tre mesi sono stati raccolti 140.000 euro, grazie alle contribuzioni di privati cittadini, imprese, della Banca e delle società del Gruppo Intesa Sanpaolo.
Il nuovo edificio si inserisce nel più ampio progetto “HUB GenerAzioni: impariamo insieme!”, che ha l’obiettivo di contrastare la povertà educativa sul territorio, coinvolgendo i bambini e ragazzi in un percorso volto a recuperare i ritmi naturali e le tradizioni, e di valorizzare il rapporto intergenerazionale con i più anziani.
Grazie al progetto, è già stato possibile realizzare un vivaio didattico per l’educazione ambientale e una ciclofficina mobile. Sono stati inoltre organizzati laboratori pratici e manuali di riuso e per il recupero degli antichi mestieri, in cui i giovani hanno potuto sperimentare e imparare grazie all’esperienza tramandata dagli anziani; attività all’aria aperta, a contatto con la natura e con gli animali; momenti di gruppo per uscire dall’isolamento, per socializzare e sviluppare nuove amicizie; attività sportive e motorie; laboratori cross-mediali per un uso consapevole delle tecnologie (per es. produzione video con droni); laboratori esperienziali per i ragazzi più fragili (persone con disabilità, malati psichici) e le loro famiglie.
Partner di progetto sono la Cooperativa Emmanuele di Cuneo, la Cooperativa Le Valli di Demonte, Lou Viage Bike Park Tajarè di Gaiola, Valle Stura Outdoor di Demonte, Vdea Video Produzioni, la Fondazione Nuto Revelli di Cuneo, il C.A.I. sez. Cuneo, Scout Agesci Cuneo, l’Unione Montana dei Comuni della Valle Stura e il Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese.
“Ringrazio Intesa Sanpaolo per questa importante raccolta fondi che ci ha permesso di sperimentare un nuovo e interessante modello di welfare inclusivo, in stretta connessione con il territorio e la comunità che lo popola”, ha dichiarato Flavio Degioanni, Presidente Proposta 80.
“Siamo uno dei principali gruppi bancari con una presenza in 40 paesi al mondo, ma le nostre radici affondano saldamente nel territorio. Attraverso Formula riusciamo ad aiutare piccoli importanti progetti davvero vitali per la comunità locale. Supportati dai nostri partner, selezioniamo con cura le iniziative meritevoli di supporto e facciamo in modo che si realizzino in tempi rapidi e nel migliore dei modi”, ha aggiunto Andrea Perusin, Direttore regionale Piemonte Sud e Liguria di Intesa Sanpaolo.
“Quest’importante progetto ci permette di essere più incisivi, con proposte progettuali rispondenti ai bisogni territoriali su una serie di questioni che colpiscono il nostro Paese in ambito ESG. Il progetto “HUB GenerAzioni: impariamo insieme!” è la dimostrazione che per dare una risposta rapida ed efficace alle problematiche sociali territoriali, il connubio tra i mondi non profit e profit può rappresentare una soluzione vincente in grado di portare soluzioni concrete in contesti sociali periferici complessi”, ha sottolineato Roberto Vignola, Vice Direttore generale di Fondazione CESVI.