Il barometro Sermo rivela una crescente preoccupazione tra i medici globali per quanto riguarda il vaiolo delle scimmie

Share

Mentre l’OMS dichiara un’emergenza sanitaria globale, il 65% dei medici afferma che i loro paesi non hanno abbastanza vaccini

Con la diffusione del vaiolo delle scimmie in aumento e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che dichiara un’emergenza sanitaria globale, i risultati di un recente sondaggio condotto da Sermo, una comunità online di medici e leader nelle intuizioni globali degli HCP, mostrano che c’è una grande preoccupazione per la diffusione della disinformazione pubblica. Il sondaggio ha anche rilevato che mentre il 71% degli intervistati raccomanderebbe la vaccinazione come misura preventiva a un paziente preoccupato di contrarre il vaiolo delle scimmie, il 65% dei medici afferma che il loro paese non ha abbastanza vaccini.

Il sondaggio barometro ha incluso 1.011 medici intervistati provenienti da 20 paesi, con risultati chiave tra cui:

Preoccupazioni sulla disinformazione

Il settantotto percento dei medici intervistati è preoccupato per la diffusione della disinformazione sul vaiolo delle scimmie e il 60% è preoccupato che il vaiolo delle scimmie venga classificato in modo errato come una malattia a trasmissione sessuale, come la sifilide o l’HPV.

Sulla base delle lezioni della pandemia di COVID-19, il 36% ritiene che le autorità sanitarie pubbliche dovrebbero dare priorità all’istruzione pubblica combattendo la disinformazione / disinformazione per prepararsi a una potenziale pandemia di vaiolo delle scimmie.

Preparazione per un’ulteriore epidemia

Il cinquantadue percento dei medici ha riferito che la loro pratica / sistema sanitario ha un piano in atto per i test e il trattamento del vaiolo delle scimmie in attesa di un ulteriore focolaio e il 62% è fiducioso su come i funzionari della sanità pubblica stanno attualmente gestendo l’epidemia di vaiolo delle scimmie nella loro regione.

Misure da adottare in caso di infezione

Per i pazienti infettati dal vaiolo delle scimmie che vogliono prevenire la diffusione ad altri, i medici concordano (80%) di isolarsi a casa fino a quando le eruzioni cutanee non sono completamente guarite. Il settantaquattro percento raccomanderebbe di lavarsi le mani spesso con acqua e sapone o disinfettante per le mani, e il 68% farebbe assumere ai pazienti i farmaci direttamente come prescritto.

“Ora diffuso in più di 70 paesi, è imperativo che medici e pazienti comprendano i fatti e i rischi del vaiolo delle scimmie”, afferma Claudia T. Martorell, MD, MPH, FAC, membro del comitato consultivo medico Sermo e direttore del Research Institute di Springfield, MA. “Allo stesso modo con la pandemia di Covid-19, c’è un alto margine di disinformazione e mancanza di risorse e istruzione che circondano questo breakout. Come medici, dobbiamo assicurarci che le nostre voci e le nostre competenze superino i commenti fuorvianti e la confusione”.

Informazioni sul barometro:

Questo sondaggio è stata la 25a edizione del Barometro in corso di Sermo che amplifica la voce dei medici a livello globale su argomenti chiave, tra cui COVID-19, assistenza specialistica specifica per i pazienti e, più recentemente, vaiolo delle scimmie. Il sondaggio è stato condotto tra il 27 luglio e il 1 agosto 2022 e ha incluso 1.011 medici intervistati in 20 paesi. Per esplorare ulteriori scoperte dell’ultimo Barometro di Sermo, visita https://app.sermo.com/barometer.