Nidec ASI è stata scelta da Gore Street come EPC Contractor per lo sviluppo di due impianti di accumulo di energia a batterie da 129,8MW nel Regno Unito

Share

Un progetto che consolida la leadership di Nidec ASI in Europa nel settore dei sistemi di stoccaggio di energia, verso un mercato dell’energia sempre più elettrico e verde

Nidec ASI, parte della Divisione Energy & Infrastructure del Gruppo Nidec e tra i Gruppi impegnati rispetto alla ripartenza economica in un’ottica di maggiore sostenibilità, continua a crescere nel mercato delle soluzioni di stoccaggio a batterie dell’energia (BESS), fondamentali per promuovere e ottimizzare l’utilizzo delle rinnovabili. Il Gruppo fornirà a Gore Street, uno dei principali fondi di private equity specializzato nel settore dello stoccaggio di energia con sede nel Regno Unito, impianti chiavi-in-mano e servizi EPC (engineering, procurement and construction) per i siti di accumulo a batteria Ferrymuir, da 49,9MW, e Stony, da 79,9MW. Ferrymuir è un impianto situato nella contea di Fife, in Scozia, che si collega alla rete Scottish Power Distribution, mentre l’impianto Stony si trova in Inghilterra, vicino alla città di Milton Keynes, collegandosi alla rete Western Power Distribution.

In qualità di EPC contractor (Engineering Procurement Contractor), Nidec ASI si posiziona per Gore Street come fornitore in grado di seguire la realizzazione dei due impianti dalla fase di progettazione a quella di costruzione e collaudo, fino alle attività di gestione e manutenzione durante l’intero ciclo di vita degli impianti.

L’attivazione di entrambi i siti è fissata nel quarto trimestre del 2022, mentre si prevede che gli impianti saranno pienamente operativi dal punto di vista commerciale a partire febbraio 2023. 

Nidec ASI vuole contribuire attivamente alla transizione verso le energie rinnovabili attraverso le sue soluzioniBESS (Battery Energy Storage Solutions), basate su tecnologia integralmente Made in Italy, sviluppata nei suoi stabilimenti di Cinisello Balsamo (MI) e Montebello (VI), che può avere un ruolo determinante nell’aiutare l’Europa ad andare nella direzione del risparmio energetico.

“Questo nuovo progetto conferma ulteriormente la nostra posizione di leadership in Europa nel settore dell’energy storage a batterie. Quest’ultima commessa si unisce ad importanti progetti BESS in pipeline nel mercato Europeo, in particolare in Francia, Italia e Portogallo; il nostro obiettivo è quello di continuare a fornire soluzioni sicure ed ad altissime prestazioni ai nostri clienti e, allo stesso tempo, di crescere ancora in questo segmento, ampliando la nostra fabbrica di Milano e investendo per consolidare la nostra presenza in Nord America e in Cina, dove le istituzioni locali stanno incentivando l’utilizzo delle rinnovabili,” ha dichiarato Dominique Llonch, CEO di Nidec ASI e Presidente di Nidec Industrial Solutions. “Grazie al nostro know-how, frutto di oltre 150 anni di innovazione tecnologica e di un approccio al cliente personalizzato, vogliamo essere presenti con la nostra tecnologia nel futuro dell’energia, ponendo le nostre soluzioni al centro della trasformazione energetica.”

I sistemi di storage a batterie diventano parte integrante della nuova strategia energetica e delle reti elettriche moderne, come elementi chiave per realizzare la visione di un futuro elettrico e sostenibile. Nidec ASI si posiziona tra i primi 3 leader mondiali di questo mercato con oltre 1,6 GWh di soluzioni installate in diversi paesi in tutto il mondo, tra cui Italia, Francia, Irlanda del Nord con l’ultimo grande progetto realizzato per Susi Partners, Germania, Inghilterra, Finlandia, Svezia, Portogallo, dove sono in corso di sviluppo nuovi progetti, e Maldive, ed è il primo fornitore di impianti di BESS per il settore delle utility in Europa. Anche grazie a quest’ultimo progetto, Nidec ASI si conferma player fortemente impegnato nella rivoluzione energetica green, contenendo le emissioni inquinanti e accelerando la transizione dai combustibili fossili verso il solare, l’eolico e l’idroelettrico.