Da Intesa Sanpaolo 4 mln a Tecno Srl per progetti di crescita sostenibile

Share

 Da Intesa Sanpaolo (nella foto, l’a. d. Carlo Messina) un supporto di 4 milioni di euro per i nuovi progetti di crescita di Tecno, azienda napoletana specializzata in servizi di consulenza nell’ambito della sostenibilità strategica e del carbon-energy management. L’operazione, garantita dal Fondo per le Pmi gestito da Mediocredito Centrale, rientra nel più ampio piano della Banca a sostegno degli investimenti legati al PNRR.

Nello specifico, la linea di creditoè destinata allo sviluppo di progetti innovativi SustainTech e di piattaforme digitali. Tra gli obiettivi della società ci sono anche l’attuazione di politiche di welfare aziendale rivolte ai dipendenti e il consolidamento di pratiche ESG (Environmental, Social, Governance) con i propri fornitori.Tali finalità hanno trovato piena condivisione nella soluzione proposta da Intesa Sanpaolo attraverso il finanziamento S-Loan, che prevede il monitoraggio dei KPI, la pubblicazione dei risultati rilevati nell’ambito della nota integrativa del bilancio dell’impresa e uno sconto sul tasso al raggiungimento degli obiettivi sostenibili concordati.

L’operazione rafforza la sinergia già esistente tra la Banca e Tecno. L’azienda, infatti, dopo aver sostenuto Terra Next, il progetto sulla bioeconomia realizzato grazie alla collaborazione tra CDP Venture Capital, Intesa Sanpaolo Innovation Center e Cariplo Factory, parteciperà al Laboratorio ESG che la Direzione Regionale guidata da Giuseppe Nargi lancerà prossimamente a Napoli.

Intesa Sanpaolo, tra gli istituti di credito più sostenibili d’Europa, è presente nei principali indici di sostenibilità al mondo oltre a essere tra i pochi gruppi finanziari europei ad avere aderito a tutte le principali iniziative delle Nazioni Unite riguardanti il settore finanziario in questo ambito. L’attenzione all’ambiente e all’inclusione sociale rappresentano aspetti di grande rilievo per una crescita sostenibile del Paese e sono considerati centrali nel Piano di Impresa 2022-2025.

Entro il 2026, Intesa Sanpaolo programma su scala nazionale erogazioni a medio lungo termine per oltre 410 miliardi di euro, di cui 120 destinati alle PMI, con i quali contribuire attivamente alla ripresa economica in stretta correlazione con gli obiettivi del PNRR.

“Con il lancio del Polo della Sostenibilità, presentato lo scorso dicembre in Borsa Italiana – dichiara Giovanni Lombardi, Founder e Presidente del gruppo Tecno -, supportiamo le Pmi nel diventare più competitive attraverso la trasformazione digitale e sostenibile del proprio business.
La collaborazione con Intesa Sanpaolo ci permette di consolidare il nostro modello di business SustainTech, elemento distintivo e caratterizzante, che ci consente di offrire una gamma di servizi basati su piattaforme digitali a supporto della strategia di sostenibilità”.

“L’attenzione alle esigenze del territorio è al centro delle azioni della Banca, basti pensare che nei primi mesi dell’anno abbiamo già garantito una liquidità pari a circa 670 milioni di euro alle imprese campane – spiega Giuseppe Nargi, Direttore Regionale Campania, Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo -. Il finanziamento a favore dell’azienda Tecno, eccellenza nell’offerta di soluzioni digitali e consulenza nell’ambito della sostenibilità economica, ambientale e sociale, conferma il nostro impegno a sostenere gli investimenti orientati ai criteri ESG”.