Turismo, Di Maio: l’Italia è terra di sperimentazione per nuove soluzioni

Share

“L’Italia è meta ambita di turismo internazionale, per le sue bellezze, le sue diversità, il suo patrimonio di arte, paesaggi, città, enogastronomia. Oggi la possibile collaborazione tra ministeri degli Affari esteri, del Turismo, delle Politiche giovanili e Organizzazione mondiale del Turismo potrebbe essere utilmente orientata a rendere il nostro Paese terra di sperimentazione per nuove soluzioni, che coniughino le esigenze di visitatori attenti e ricercati con quelle dei nuovi nomadi digitali, che valorizzino ed integrino in un settore strategico per la nostra economia tutte le innovazioni che le startup possano generare per rendere più sostenibile e coinvolgente l’esperienza turistica”. Lo ha spiegato il ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio (nella foto) in un videomessaggio inviato al Global Youth Tourism Summit in corso a Sorrento (Napoli). “La visione che le nuove generazioni sono in grado di offrire- ha detto- può portare ad integrare una parte importante del Made in Italy tradizionale con le più avanzate sperimentazioni, innovando così in maniera radicale l’industria dei viaggi e proponendo un nuovo modello che faccia convivere reale, virtuale, commercio elettronico, investimenti nel “real estate” dedicati a nuove destinazioni turistiche e per i nuovi nomadi”. Poi arriva un messaggio per i giovani: “Il coinvolgimento di voi giovani su questioni fondamentali per le generazioni di oggi e di domani è una priorità dell’agenda internazionale dell’Italia”. “Proprio qui a Sorrento lo scorso anno, durante la nostra Presidenza del G20, abbiamo ospitato l’Innovation League, primo evento nell’ambito del Gruppo dedicato al mondo dell’innovazione e dei giovani startupper. L’attenzione per le vostre aspirazioni e aspettative per il futuro – ha detto Di Maio – ha rappresentato uno dei pilastri della presidenza italiana del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, conclusasi a maggio. Siete stati, inoltre, i protagonisti di molte altre iniziative promosse dall’Italia, come lo Youth Forum dei Med Dialogues, il Forum dei Giovani Ue-Balcani e l’evento preparatorio della Cop26 Youth4Climate. In tutte queste occasioni abbiamo valorizzato la vostra consapevolezza e le vostre capacità propositive su temi cruciali: clima, transizioni verde e digitale, innovazione tecnologica e diritti umani”.