AbitareIn, ricavi consolidati pari a 66, 4 mln

Share

 Il Consiglio di Amministrazione di AbitareIn S.p.A., società milanese leader nello sviluppo residenziale, quotata sul mercato MTA, Segmento STAR, di Borsa Italiana, ha approvato la relazione semestrale consolidata del Gruppo AbitareIn al 31 marzo 2022.

Ecco i risultati in sintesi:

  • RICAVI CONSOLIDATI PARI A € 66,4 MLN (€ 62,8 mln al 31 marzo 2021)
  • EBT CONSOLIDATO € 4,6 MLN (€ 4,4 mln al 31 marzo 2021) al netto di tre partite straordinarie non ricorrenti costituite da:
    • € 5,9 mln del provento derivante dall’IPO della controllata Homizy, contabilizzati direttamente a patrimonio netto, senza transitare da conto economico (benché abbia determinato un flusso finanziario positivo pari all’importo di cui sopra)
    • € 5,6 mln di rettifiche in diminuzione dovute all’incremento dei costi di costruzione sui cantieri di prossima consegna, già interamente recepiti con l’approvazione dei dati del primo trimestre chiuso al 31 dicembre 2021
    • € 0,8 mln di costi figurativi derivanti dall’applicazione dell’IFRS 2 relativamente alla quota parte di Stock Grant stabilite a favore del management.
  • EBT ADJ PARI A € 16,9 MLN, in virtù di quanto sopra
  • PATRIMONIO NETTO CONSOLIDATO DI PERTINENZA DEL GRUPPO € 85,9 MLN (€ 72,4 mln al 30 settembre 2021) che comprende € 5,9 mln del provento derivante dall’IPO della controllata Homizy
  • INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO € 92,4 MLN (€ 75,1 mln al 30 settembre 2021)
  • UTILE NETTO CONSOLIDATO DI PERTINENZA DEL GRUPPO € 2,8 MLN (€ 3,7 mln al 31 marzo
    2021) a cui vanno sommati € 5,9 mln del provento derivante dall’IPO di Homizy, già contabilizzati a riserva di Patrimonio Netto.

“Nel primo semestre dell’esercizio abbiamo continuato a concentrarci sullo sviluppo delle nostre strategie e del nostro business ” commenta Luigi Gozzini, Presidente della Società, “forti di diverse considerazioni: innanzitutto confermiamo il successo delle nuove strategie di vendita, che massimizzano le potenzialità di un mercato con prezzi di acquisto delle case in forte crescita, e vediamo nell’inflazione, e come noi tutti i principali operatori del mercato, un fattore di spinta, amplificato dal differenziale con i tassi di interesse che, per quanto in leggera salita, continuano a rimanere su livelli molto bassi. A riprova di ciò, stiamo assistendo ad un significativo incremento di acquisti per investimento, soprattutto nella gamma più alta. Procedono inoltre come da programma i lavori per il completamento dei cantieri in corso, in linea con le tempistiche di ultimazione attese, per i quali non si segnalano più, nella consegna degli approvvigionamenti, i ritardi che si sono verificati nel primo trimestre dell’anno. Va ormai confermandosi anche la stabilizzazione dei costi costruzione”.

Aggiunge Marco Grillo, nella foto a. d. del gruppo: “Durante questa prima parte dell’anno abbiamo avviato la commercializzazione di diversi progetti, con risultati che confermano le nostre aspettative. Quattro commercializzazioni in contemporanea, Lambrate Twin Palace, Palazzo Sintesy, The Units e BalduccioDodici, a testimonianza del livello di maturità ed efficienza organizzativa raggiunta dalla nostra Società, che ha visto la sua evoluzione approdare al raggiungimento di un nuovo importante risultato: abbiamo realizzato la prima piattaforma corporate per la vendita online di case di nuova costruzione, che riunisce in un unico ambiente web tutte le nostre iniziative in sviluppo, in cui è possibile selezionare il proprio progetto di interesse, effettuare preventivi, prenotare appuntamenti, acquistare, tutto comodamente dal proprio device.”