Intesa Sanpaolo porta ad Alessandria, in Piazza Garibaldi, il nuovo modello di filiale

Share

 Aperta, luminosa, elegante e moderna, nel pieno rispetto del contesto storico in cui è ospitata: così si presenta la filiale Intesa Sanpaolo (nella foto, l’a. d. Carlo Messina) di Alessandria in Piazza Garibaldi, interessata da un importante intervento di restyling e tornata nei giorni scorsi pienamente operativa, una conferma della volontà della Banca di continuare a investire nel territorio sostenendo un’economia capace di conseguire crescite importanti.

Il punto operativo si presenta ora completamente trasformato, secondo l’innovativo modello “new concept” in base al quale la Banca sta ridisegnando le proprie filiali principali.

Accoglienza e cura della relazione sono i due elementi al centro dei nuovi allestimenti della filiale e del modo di fare banca di Intesa Sanpaolo: l’obiettivo è far sentire i clienti “a casa”, integrando le attività tradizionali della banca – il risparmio, il credito – con la consulenza e i canali digitali.

Gli spazi di piazza Garibaldi sono stati rinnovati in modo radicale anche nell’ottica della condivisione: sia per i colleghi, che li utilizzeranno in maniera dinamica a seconda dell’attività da svolgere durante la giornata; sia come luoghi aperti al pubblico, quando sarà nuovamente possibile nella massima sicurezza ospitare eventi esterni su imprenditorialità, innovazione, arte e cultura.

L’intervento, durato circa 180 giorni, ha interessato circa 2.500 mq su tre piani (p1, pt e s1), comprendendo le filiali Retail, Exclusive e Agribusiness; anche i rimanenti due piani del palazzo (p2 e p3) sono stati riorganizzati per ospitare le strutture direzionali e altre funzioni/società della Banca presenti sulla piazza.

La filiale ha sede in un palazzo storico, valorizzato nelle parti auliche con una particolare attenzione alle zone di ingresso dove si è proceduto al restauro di pitture, stucchi e portali interni in legno. Le vetrate dell’ingresso – completamente accessibile – permettono di mantenere un effetto di luminosa trasparenza sulle pitture dei soffitti, le specchiature delle porte scorrevoli di ingresso sono state massimizzate per dare la miglior sensazione di accoglienza, l’ampio scalone decorato è stato ammodernato e illuminato con l’installazione di un ascensore vetrato adatto anche alla salita dei disabili. Lo studio illuminotecnico del salone, con la realizzazione della cassettonatura e il recupero dell’illuminazione naturale attraverso i lucernari esistenti, ha creato un effetto accogliente e attento ai consumi energetici, consentendo di sfruttare al meglio e nel rispetto delle normative sui luoghi di lavoro il contributo dell’illuminazione naturale degli ambienti.

È stato inoltre portato a compimento il restauro totale delle facciate del palazzo secondo le disposizioni della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo, intervenendo sul porticato lato piazza Garibaldi.

Al piano terra è stata creata l’area accoglienza, per il primo contatto e l’orientamento verso i servizi richiesti. Un’ampia area self, aperta h24, con 6 sportelli automatici di ultima generazione permette di eseguire in autonomia molte operazioni bancarie, compresi versamenti di contanti e assegni, bonifici, pagamenti.

Il fulcro della filiale è la “piazza”, dotata di un grande tavolo in legno grezzo, utile anche per accogliere clienti che necessitino di un punto d’appoggio con connessione wi-fi. Intorno e al piano superiore ci sono la zona living per i clienti, salotti per gli appuntamenti e l’area casse, con 4 sportelli automatici di ultima generazione, multifunzione e con erogazione di moneta.  

Anche il caveau è stato ampliato con un intervento importante sulle partizioni verticali, inserito con una particolare cura all’estetica anche al piano interrato, dove insistono antiche volte a botte in muratura.

Il progetto di restyling delle filiali è sinergico all’evoluzione dei canali digitaliin provincia di Alessandria si stanno avvicinando a 100.000 i clienti chehanno scelto di eseguire le operazioni ordinarie prevalentemente online, h24 e 7/7, dal proprio smartphone o da PC/tablet, oppure al telefono con il supporto della Filiale Online.

Proprio la forte spinta digitale rappresenta uno dei pilastri del Piano d’Impresa 2022-2025 di Intesa Sanpaolo: un piano che punta a costruire la banca dei prossimi dieci anni attraverso la creazione di IsyBank, banca digitale fondata su tecnologie all’avanguardia, pensata per servire efficacemente una parte significativa della clientela che non si reca nelle filiali (già oggi si stima siano almeno 4 milioni di persone) e potenziata con app, contact center, Atm e rete Mooney, tutto su percorsi interamente digitali; e un modello di relazione omnicanale, che continuerà a contare su una rete territoriale di filiali più razionale ma consolidata in termini di capacità di accoglienza e offerta completa e innovativa di servizi consulenziali.

Andrea Perusin, Direttore Regionale Piemonte Sud e Liguria di Intesa Sanpaolo, spiega: «La filiale è il luogo stabile della relazione, un tesoro di esperienze e di contatti con i nostri clienti. Anche nel territorio alessandrino, dove Intesa Sanpaolo è storicamente attiva, la trasformazione degli ambienti ci ha consentito di creare un luogo aperto, moderno e innovativo, dove è possibile anche incontrarsi per scambiare idee, promuovere business, intercettare nuove tendenze, elaborare soluzioni per giovani, famiglie e imprese. Stiamo costruendo la banca del futuro, frutto di un’attenta lettura del cambiamento di pelle in atto nel mondo del credito e delle nuove esigenze della clientela, che evolvono con grande velocità: grazie allo sviluppo tecnologico e al digitale anche il modello di servizio trarrà nuovi spunti.»