RFI, aperto il nuovo il sottopasso di Valmadrera

Share

Aperto il nuovo sottopasso della stazione di Valmadrera che collega in sicurezza i marciapiedi del primo e secondo binario. Inoltre è stato attivato il nuovo Apparato Centrale Computerizzato (ACC).

I lavori sono realizzati da Rete Ferroviaria Italiana (nella foto, l’a. d. Vera Fiorani) con un investimento complessivo di circa 9 milioni di euro e l’impegno di circa 100 tecnici.

Gli interventi hanno interessato la realizzazione di un nuovo sottopasso e la predisposizione dei vani ascensore, la realizzazione di un nuovo secondo marciapiede ad altezza 55 cm  – lo standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani per agevolare l’accesso ai treni – l’adeguamento del primo marciapiede ai medesimi standard e la realizzazione di una nuova illuminazione a led oltre che un nuovo impianto di informazioni al pubblico sia sonoro con altoparlanti che visivo con monitor all’interno del sottopasso.

Il nuovo ACC consentirà un incremento dell’affidabilità dell’infrastruttura e una migliore gestione della circolazione ferroviaria in termini di regolarità. Benefici si avranno inoltre anche nei processi di manutenzione dell’infrastruttura grazie a sistemi informatici di diagnostica predittiva. Completano il quadro degli interventi il rinnovo degli apparati tecnologici nella tratta Valmadrera-Lecco e l’installazione di 10 sistemi di protezione automatica integrative (PAIPL) in altrettanti passaggi a livello di Molteno, Oggiono e Valmadrera.

La seconda fase dei lavori proseguirà subito dopo l’attivazione con il montaggio delle pensiline e l’installazione degli ascensori, che permetteranno l’abbattimento delle barriere architettoniche collegando entrambi i marciapiedi.

Sarà inoltre realizzato il restyling del fabbricato viaggiatori con la realizzazione dei nuovi servizi igienici.