Leonardo partecipa a DIMDEX 2022, all’insegna di partnership multi-dominio con il Qatar

Share

Leonardo (nella foto, il presidente Luciano Carta) partecipa a DIMDEX (Doha International Maritime Defence Exhibition & Conference) fino al 23 marzo – stand H4-212. In mostra le sue capacità nella difesa e aerospazio, pronte a supportare la sicurezza del Qatar e del Medio Oriente.

Leonardo gioca un ruolo chiave nella protezione del Paese grazie alle sue tecnologie in uso da quasi 25 anni. In Qatar è presente con un ufficio di rappresentanza e una filiale a Doha. 
Le soluzioni tecnologiche trasversali a tutti i domini supportano le istituzioni nella difesa delle persone e del territorio, anche grazie alla partecipazione dell’azienda ai consorzi MBDA, Eurofighter e NHI. 
Oggi i piloti dell’Aeronautica Militare del Qatar si stanno già addestrando sui velivoli M-346 di Leonardo presso la International Flight Training School (IFTS), che unisce l’eccellenza dell’Aeronautica Militare Italiana nell’addestramento al volo e la leadership di Leonardo nelle soluzioni di training integrato.

Nel Paese Leonardo ha una presenza significativa anche in campo elicotteristico: la società è prime contractor per il programma 28 NH90, con il primo elicottero già consegnato. Inoltre, più di 40 elicotteri, tra cui l’AW139 e l’AW189, svolgono missioni di trasporto offshore, servizi pubblici, sorveglianza, ricerca e soccorso e servizi medici di emergenza. A Doha saranno esposti i modelli dell’NH90 e dell’AW149, oltre all’AWHero, il sistema senza pilota ad ala rotante di Leonardo. L’AWHero, che ha recentemente ottenuto la certificazione militare di base, può svolgere attività “unmanned” di sorveglianza in mare, tema chiave in Medio Oriente.

Leonardo fornisce al Qatar, inoltre, i radar per il controllo del traffico aereo e i sistemi principali per l’aeroporto internazionale di Doha. L’azienda realizza anche sistemi di gestione del traffico aereo e meteorologici  per il nuovo aeroporto internazionale di Hamad, considerato uno dei più avanzati al mondo. Inoltre, lo spazio aereo del Qatar è protetto grazie a un sistema di sorveglianza e difesa aerea di Leonardo, composto da una rete di radar KRONOS e centri di comando e controllo associati. Da segnalare, inoltre, il significativo contributo di Leonardo sia alla cellula che all’avionica, compreso il radar AESA (Active Electronically Scanned Array), dell’Eurofighter Typhoon, 24 dei quali ordinati dal Qatar a fine 2017.

L’avionica promossa a DIMDEX include funzionalità avanzate ISTAR (Intelligence, Surveillance, Target Acquisition and Reconnaissance), come il sistema a pilotaggio remoto Falco, e una gamma di tecnologie per la protezione dei velivoli, tra cui il Miysis DIRCM (Directed Infra-Red Counter-Measure), il BriteCloud Expendable Active Decoy e il processore acustico Ulisses (Ultra Light SonicS Enhanced System), concepito specificamente per l’identificazione delle minacce sotto il livello del mare.

Altra area di forte focalizzazione è quella dei sistemi C-UAS. Leonardo offre capacità antidrone completamente personalizzabili, con qualificazione militare ma facilmente e rapidamente schierabili anche in contesti civili. Alcuni di questi sono già stati forniti alle Forze Armate italiane e statunitensi e alla Royal Air Force britannica. Spinta dalle esigenze emergenti dei clienti, l’azienda è ora nella fase finale dello sviluppo di una soluzione basata su un nuovo approccio digitale, un sistema avanzato di comando e controllo, il Tactical Multi Mission Radar (TMMR), una serie di sensori, e analisi dei dati e tecnologie basate su intelligenza artificiale (AI).

Nel settore marittimo, Leonardo sta equipaggiando le nuove navi della Marina del Qatar con le sue capacità navali che vanno dai sistemi chiavi in mano di gestione del combattimento per tutte le classi di navi militari, ai sistemi di difesa. Attualmente sta perseguendo nuove opportunità per i suoi piccolo calibro navali, Lionfish e Marlin 40. Un notevole interesse riguarda anche la protezione del territorio, con la promozione del veicolo blindato Centauro II 8×8 con torretta Hitfact Mk II e altri equipaggiamenti all’avanguardia.

Nella regione la società è poi impegnata nella sicurezza cyber e fisica, con soluzioni tecnologiche avanzate per prevenire gli attacchi informatici e aiutare gli operatori della sicurezza a proteggere i propri dati, informazioni e infrastrutture. L’offerta comprende anche piattaforme Cyber Range e Cyber Trainer per i test e la formazione immersiva. Basate su tecnologia “digital twin” e su modelli di gioco e simulazione, queste piattaforme sono in grado di rappresentare scenari complessi – costantemente aggiornati alle ultime minacce note – di attacco e difesa alle infrastrutture IT e OT di istituzioni, aziende e servizi.