Intesa Sanpaolo, alle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari una domenica di appuntamenti sulla Venezia del 1500

Share

 Alle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, museo di Intesa Sanpaolo a Vicenza, è previsto per domenica 20 febbraio un ricco programma con musiche, visite guidate e laboratori per famiglie dedicati alla mostra VENEZIA, CHE IMPRESA! La grande veduta prospettica di Jacopo de’ Barbari, aperta al pubblico fino al 18 aprile 2022.

Alle 10.30 di domenica 20 febbraio, per tutta la famiglia è proposto il family lab Chi cerca trova… a Venezia!: dettagli curiosi e particolari interessanti aiutano a scoprire la Venezia del 1500. La mappa straordinaria, “a volo d’uccello”, progettata dall’artista Jacopo de’ Barbari diventa per un giorno un insolito campo di gioco che appassiona adulti e bambini (età consigliata 5-12 anni, attività inclusa nel biglietto d’ingresso con prenotazione obbligatoria al numero verde 800.578875 o info@palazzomontanari.com).

Nel pomeriggio, alle 16.00 il palazzo barocco si immergerà nell’itinerario musicale “Suoni antichi alle Gallerie. Dal Rinascimento al Classicismo”. Il progetto, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Vicenza “Arrigo Pedrollo”, da anni all’avanguardia in Italia sia per lo studio che per le produzioni concertistiche, prevede alcuni happening musicali dal grande impatto evocativo in cui gli allievi si esibiscono per i visitatori. Nelle sale del piano nobile del palazzo viene proposta un’occasione unica per ascoltare musica antica eseguita su strumenti originali in un contesto straordinario: un connubio speciale tra il luogo, l’esposizione della grande veduta del ‘500 e la musica del tempo. Una rassegna che dà inoltre l’opportunità di ascoltare un repertorio meno conosciuto ma molto interessante, con formazioni anche insolite (due violoncelli, due fagotti, tre violini). Il nuovo appuntamento vedrà alternarsi i due fagottisti Diego Cristofari e Steno Boesso con la violinista Elisa Franzini e le musiche di J.D. Braun e G.Ph. Telemann (iniziativa inclusa nel biglietto d’ingresso).

Infine, alle 17.00 “Nel segno di Mercurio. La Venezia del Cinquecento nella mappa di Jacopo de’ Barbari”: un racconto d’arte che farà scoprire in ogni dettaglio botteghe e professioni che hanno portato la città lagunare all’apice del suo splendore (Costo: 3,00 € a persona + biglietto d’ingresso con prenotazione obbligatoria al numero verde 800.578875 o informazioni@palazzomontanari.com).

LA MOSTRA

VENEZIA, CHE IMPRESA! La grande veduta prospettica di Jacopo de’ Barbari

Dal 22 ottobre 2021 al 18 aprile 2022 le Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo a Vicenza propongono al pubblico la mostra dossier VENEZIA, CHE IMPRESA! La grande veduta prospettica di Jacopo de’ Barbari, che intende porre l’accento sulla straordinarietà e unicità dell’impresa culturale del de’ Barbari come sintesi del Rinascimento veneziano.

La mostra, con il patrocinio del Comune di Vicenza, è realizzata in collaborazione con la Fondazione Querini Stampalia di Venezia e inserita nelprogramma delle celebrazioni dei 1600 anni di Venezia. Il progetto espositivo, curatodalla storica Angela Munari e dal geografo storico Massimo Rossi, mette a confronto, per la prima volta, due ‘stati’ della Venezia MD, ovvero due versioni della grande xilografia della veduta di Venezia, ritenuta uno dei più grandi capolavori della cartografia urbana di tutti i tempi per le dimensioni, la ricchezza dei particolari, la qualità del disegno e dell’esecuzione.