Ryanair, arrivano 58 rotte in Sardegna tra Cagliari e Alghero

Share

Quattro nuovi collegamenti internazionali proposti da Ryanair incrementano l’offerta dell’aeroporto di Cagliari-Elmas, per la prossima stagione estiva. Da marzo il vettore irlandese garantirà voli bisettimanali su Palma di Maiorca, il lunedì e venerdì, e su Poznan, il lunedì e il sabato. Da aprile sarà collegata con Cagliari anche Norimberga, il lunedì e venerdì, e da maggio si volerà su Carcassonne, ogni lunedì e giovedì. Per rafforzare Ryanair porte due a tre gli aerei che faranno base nel capoluogo sardo, con un investimento di 100 milioni di dollari per l’ultimo aggiuntivo, e di 300 milioni complessivi.  I dettagli sui nuovi voli estivi sono stati illustrati, stamane, nello scalo ‘Mario Mameli’, dal direttore commerciale di Ryanair Jason McGuinness, dal country manager della compagnia low cost, Mauro Bolla, e dall’amministratore delegato della Sogaer, Renato Branca. All’incontro era presente anche l’assessore regionale al Turismo, Gianni Chessa.
I quattro nuovi collegamenti si aggiungono ai 34 già operativi, tra nazionali e internazionali, e consentiranno alla compagnia di garantire anche 90 posti di lavoro diretti. Con l’avvio della stagione estiva sono previsti oltre 170 voli settimanali sulle 38 rotte complessive, con un incremento della capacità del 50% rispetto al periodo della pre-pandemia. “Questo nuovo investimento su Cagliari ci permetterà di passare da 1,6 milioni di passeggeri all’anno ai 2,6 milioni. Oltre che da Cagliari, in Sardegna, garantiamo i collegamenti anche da Alghero, dove abbiamo incrementato le rotte da dieci a venti, per passare da mezzo milione a un milione di passeggeri. Tra Cagliari e Alghero, quindi, abbiamo 58 rotte complessive e prevediamo, dunque, di avere 1,5 milioni di passeggeri in più all’anno”. ha spiegato il direttore commerciale di Ryanair, Jason McGuinness, a margine della presentazione della stagione ‘Summer 2022’ dello scalo del capoluogo sardo.
    Renato Branca, amministratore delegato della società di gestioe Sogaer, ha puntualizzato che “con queste nuove rotte finalmente si parla di crescita, con il 50% in più di capacità per l’estate 2022 da parte di Ryanair. È un dato importantissimo, tenendo presente il periodo da cui veniamo e la concorrenza spietata che c’è tra gli aeroporti nazionali e internazionali”.
    Gianni Chessa, assessore regionale del Turismo, ha evidenziato che “la Sardegna riparte con il piede giusto, con una stagione che speriamo possa essere migliore di quelle del 2020 e del 2021. I segnali sono positivi e si sta raggiungendo l’obiettivo per destagionalizzare oltre che per offrire una certezza di collegamenti aggiuntivi, con numeri e presenze importanti”.