Raccontare la storia ai giovani tramite i videogiochi

Share

Si chiama “The Rude Awakening” ed è un progetto europeo videoludico con lo scopo di sensibilizzare i giovani, fra i 13 e i 20 anni, sul tema della guerra.

Il gioco ripercorre la vita dei soldati durante la Prima Guerra Mondiale, sarà scaricabile dai principali siti di acquisto applicazioni per cellulari o tablet, e includerà almeno cinque ore di gioco.

“Un ragazzo sloveno può imparare da remoto la storia degli Altipiani Cimbri durante la Grande Guerra, la stessa guerra nella quale hanno combattuto i suoi antenati. Si creano connessioni fortissime che sono pienamente coerenti con lo spirito europeista della Fondazione Belvedere Gschwent, prima fondazione di carattere internazionale della provincia di Trento”, ricorda il regista Renzo Carbonera, art director dell’iniziativa.