Editoria, La Freccia di dicembre torna a bordo con Monica Bellucci

Share

La Freccia, dopo 20 mesi, torna a bordo dei Frecciarossa. Lo fa ospitando in copertina il volto di Monica Bellucci, star italiana nel mondo, in un numero dedicato in gran parte alle festività natalizie, e al desiderio di guardare all’anno che viene con un cauto ma ragionevole ottimismo. L’attrice, dopo aver impersonato Maria Callas a teatro e Anita Ekberg al cinema, torna sul grande schermo con La Befana vien di notte 2 – Le origini, fantasy movie con Fabio De Luigi, Corrado Guzzanti e Alessandro Haber.

A tema strettamente natalizio è la vetrina che la Freccia dedica ad alcune iniziative solidali e regali etici rigorosamente made in Italy. In primo piano le donazioni a favore della Fondazione Bambino Gesù, che vedono coinvolto il Gruppo FS Italiane e i suoi dipendenti, in sostegno del Centro di cure palliative per bambini a Passoscuro, sul litorale romano, la cui apertura è prevista il prossimo gennaio. Di questo e delle tante attività del Bambino Gesù parla, ai lettori della Freccia, Mariella Enoc, presidente dell’ospedale pediatrico.

Solidarietà è anche offrire una seconda opportunità alle persone e alle cose, obiettivo del progetto Made in Carcere, brand sociale della onlus Officina premiato da Ferrovie dello Stato Italiane per la produzione di gadget e oggetti di uso comune nei viaggi, a opera di detenute con tessuti e materiali riciclati.

Di Natale si parla nella nuova rubrica Buon viaggio brava gente curata dal francescano Padre Enzo Fortunato, che accompagna i lettori alla scoperta dei luoghi appartenenti alla tradizione del presepe, da Betlemme a Scala passando per Greccio.

Tante poi le proposte di viaggio sulla neve: in Trentino-Alto Adige, da Trento a Merano con sosta a Bolzano, per scoprire città ricche di arte, natura e buon cibo, in Val Gardena per la Coppa del mondo di sci, e sulle Dolomiti venete, dove Cortina d’Ampezzo si prepara ai Giochi olimpici invernali del 2026.

E ancora tanti appuntamenti con l’arte: David LaChapelle a Napoli, Keith Haring a Pisa, Steve McCurry vicino Torino. Senza dimenticare un itinerario tra le librerie storiche d’Italia e tra i musei che offrono eventi a misura di bambino per imparare divertendosi.

Inoltre, continua il percorso tra le eccellenze del saper fare in mostra al Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai grazie ai filmati di Gabriele Salvatores: dalla lavorazione del cioccolato di Guido Gobino a Torino ai preziosi monili d’amore dell’Oreficeria Di Rienzo a Scanno, passando per una delle più antiche famiglie pastaie di Gragnano, gestita da Amelia Cuomo, che ha ricevuto il premio GammaDonna per l’imprenditoria femminile.

La Freccia di dicembre si può sfogliare e leggere, in copia cartacea cellofanata e personale, sui treni Frecciarossa, nei FRECCIALounge e FRECCIAClub, e in formato digitale su FSNews. I contenuti del mensile di FS Italiane si possono leggere anche attraverso il canale Telegram FSNews e i profili Twitter @fsnews_it e @LaFreccia_Mag.