Cagliari, torna il festival di letteratura “Pazza Idea”

Share

Esplora il ‘cambiamento’ la decima edizione del festival ‘Pazza Idea’ in programma nel centro storico di Cagliari, al Centro d’arte e cultura ‘Il Ghetto’, dal 26 al 28 novembre prossimi. ‘Sguardo altro’ è il tema del proposto dall’evento diretto da Mattea Lissia attraverso un percorso letterario intessuto di incontri, laboratori, reading, pane, proiezioni e lectio magistrali con la partecipazione di scrittori e scrittrici, giornalisti, creativi, esperti di economia, filosofi, musicisti e registi.
    È annunciata la presenza, fra gli altri, di Stefano Bartezzaghi, Paolo Berizzi, Tiziana ferrario, Vera Gheno, Mauro Ermanno Giovanardi, Annamaria Testa e Manuel Vilas.  Il festival organizzato dall’associazione ‘Luna scarlatta’, che torna in presenza dopo l’edizione online del 2020 a causa del Covid, propone workshop gratuiti fra venerdì e sabato, su prenotazione, tramite l’email workshop.pazzaidea@gmail.com. Venerdì sono in programma incontri con Twletteratura e la Fondazione Cesare Pavese e il suo direttore Pierluigi Vaccaneo (alle 10), con la scrittrice Jolanda Di Virgilio (alle 10.30), sullo storytelling digitale con il Progetto Hangar (alle 11), progetto di supporto gratuito per le realtà culturali che lavorano sui territori per tecnologie. Sarà in modalità online, invece, il workshop della sociologa e ricercatrice Lavinia Bianchi sulla poetica culturale e comunicativa di Frida Kahlo.    Sabato 27 novembre la sociolinguista e scrittrice Vera Gheno si concentrerà su linguaggio e modalità del dibattito pubblico e comunicazione web (alle 10), la filosofa e scrittrice Ilaria Gaspari (alle 10.30) sui desideri e la ricerca della felicità, e Antonio Prudenzano, responsabile editoriale de ilLibraio.it (alle 11) sulla comunicazione della cultura e dei libri dopo la pandemia.
    Sarà su piattaforma online, invece, l’appuntamento con l’esperta di comunicazione digitale Mafe De Baggis e il suo workshop ‘Non aspettate di essere pronti!’, con indicazioni e strategie per muoversi nel mondo della Rete e concretizzarne le opportunità professionali.
    Il Centro d’arte e cultura Il Ghetto sarà abitato anche dal racconto dei 10 anni di Pazza idea, con un’installazione visuale a cura dell’artista multidisciplinare Luca Spano.
    L’ingresso agli eventi sarà gratuito ma con green passi e fino a esaurimento posti.