Generali, il mercato accoglie l’Offerta pubblica su Cattolica. Donnet: “Il successo dell’operazione rafforza la leadership del Gruppo in Italia e in Europa”

Share

L’Offerta pubblica di Generali su Cattolica, accolta con successo dal mercato, è pienamente in linea con la strategia “Generali 2021”, e rientra nel rigoroso e disciplinato approccio all’M&A del Gruppo. L’operazione permette a Generali di accelerare la diversificazione del business in favore del segmento Danni e conferma l’impegno a perseguire la crescita profittevole del Gruppo, creando valore per i clienti coerentemente all’ambizione di Generali di essere Partner di Vita. È stato identificato un percorso efficiente di integrazione tra i due gruppi, con milestones precise ed efficaci meccanismi di esecuzione, grazie alla partnership strategica già in corso e alla comprovata capacità di gestire le integrazioni. Generali prevede di realizzare importanti sinergie attraverso economie di scala, facendo leva sull’eccellenza tecnica e sulla capacità di generare ricavi del Gruppo. Generali è stata assistita nell’operazione da BofA Securities, Equita, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario e Rothschild & Co per gli aspetti finanziari e dallo Studio Gianni & Origoni per gli aspetti legali. Il Group CEO di Generali, Philippe Donnet, nella foto, ha affermato: “Il successo di questa operazione consolida il primato di Generali nel mercato assicurativo italiano e il suo posizionamento tra i principali gruppi assicurativi europei, in linea con gli obiettivi del piano strategico ‘Generali 2021’. L’ampio riscontro ricevuto dal mercato testimonia la validità della nostra offerta, che si è conclusa nei termini annunciati. L’operazione permetterà di integrare al meglio i modelli di business di Generali e Cattolica, come già emerso in occasione della partnership siglata a giugno 2020, e consentirà una significativa creazione di valore per tutti gli stakeholder”. Marco Sesana, Country Manager & Ceo Generali Italia e Global Business Lines, ha commentato: “Con Cattolica rafforzeremo ulteriormente il nostro supporto all’economia reale, generando benefici per tutti gli stakeholder, in particolare i clienti e le persone che vi lavorano. L’operazione permetterà di valorizzare ulteriormente le aree distintive di Cattolica, mettendo a disposizione l’innovazione e la tecnologia di Generali Italia. Voglio dare un caloroso benvenuto a tutti i colleghi e gli agenti di Cattolica: nei prossimi mesi sarà per noi prioritario incontrarli, ascoltarli e condividere con loro tutti i vantaggi derivanti dall’appartenenza ad un grande gruppo internazionale. Continueremo ad essere al servizio delle comunità e del territorio, promuovendo le eccellenze locali, oltre all’impegno a supportare una crescita economica sostenibile con particolare attenzione a criteri ESG”.