“TIMinLIS”, l’innovazione al servizio dell’inclusione: l’assistenza per i clienti e anche nella lingue dei segni

Share

In occasione della giornata internazionale delle lingue dei segni e nell’ambito del proprio piano di inclusione e valorizzazione delle diversità, TIM (nella foto, l’a. d. Luigi Gubitosi) annuncia che dal primo ottobre offrirà un nuovo servizio di assistenza tecnica ‘TIMinLIS’ dedicato ai clienti sordi.

Il servizio sarà disponibile nella sezione assistenza tecnica del sito TIM e il cliente, inserendo il proprio numero telefonico, avrà la possibilità di comunicare con un videointerprete LIS ed un tecnico TIM. Il servizio è in collaborazione con la società Veasyt, specializzata in video-interpretariato in LIS.

TIM, da sempre attenta ai temi dell’inclusione, sta portando avanti anche al suo interno un programma articolato per le persone sorde, grazie all’adozione di nuove soluzioni che consentono di telefonare, usufruire di interprete LIS online in qualunque momento della giornata lavorativa, di disporre di formazione e comunicazione interna in lingua dei segni o con sottotitoli. In questo modo l’Azienda riesce a garantire ad ogni dipendente la possibilità di esprimere il proprio talento annullando ogni barriera.

Con un ricco piano di iniziative volte all’inclusione e alla valorizzazione delle diversità, TIM da tre anni è riconosciuta leader su molti indici di misurazione dell’impegno delle aziende sulle tematiche Diversity & Inclusion.