Giappone: a giugno tasso di disoccupazione in calo al 2,9%

Share

La produzione industriale a giugno è in rialzo su base annua per il quarto mese consecutivo e le vendite al dettaglio segnano +3,1%, meglio delle stime su base mensile


Le notizie economiche che arrivano dal Giappone sul fronte lavoro sono diverse. A maggio le vendite al dettaglio del Giappone sono salite su base mensile del 3,1%, meglio della crescita +2,7% attesa e in deciso miglioramento rispetto al calo precedente, pari a -0,4%. Su base annua, il trend è stato di un aumento dello 0,1%, meno del +0,2% stimato e in forte rallentamento rispetto al +8,3% di aprile. Nel mese di giugno il tasso di disoccupazione è sceso al 2,9%, facendo meglio del 3% atteso dal consensus degli analisti e migliorando rispetto al 3% di maggio. Il numero di posti di lavoro disponibili per ogni 100 persone in cerca di una occupazione è stato pari a 113, rispetto ai 109 di maggio e meglio dei 110 attesi dagli analisti. Sempre nel mese di giugno invece il dato relativo alla produzione industriale del Giappone è salito su base mensile del 6,5%, facendo meglio del +5% atteso, e in decisa rimonta rispetto alla flessione -6,5% di maggio. È quanto emerge dalla lettura preliminare dell’indicatore. Su base annua il rialzo è stato pari a +22,6%, ancora meglio del precedente +21,1%, in crescita per il quarto mese consecutivo. Per il mese di luglio tuttavia le aziende manifatturiere giapponesi prevedono un calo della produzione pari a -1,1% su base mensile mentre per agosto le stime sono di una ripresa, sempre su base mensile, pari a +1,7%.