Gaming e vendite di Xbox, Microsoft punta tutto su di loro

Share

Le vendite hardware hanno portato a maggiori ricavi grazie alle console di nuova generazione, che hanno un prezzo più alto; “i ricavi hardware di Xbox sono aumentati del 172% grazie all’aumento di prezzo e al volume di console vendute in seguito ai lanci di Xbox Series X/S”, secondo il comunicato degli utili della società. Nel quarto trimestre i ricavi dal comparto gaming di Microsoft Corporation sono cresciuti dell’11% su base annua mentre nel trimestre conclusosi il 30 giugno la divisione gaming della società guidata da Satya Nadella ha incassato un fatturato di 357 milioni di dollari. Al contrario i ricavi da contenuti e servizi hanno rallentato quest’anno, poiché sempre più persone si sono allontanate dai titoli creati da sviluppatori esterni. Il fatturato da contenuti e servizi di Xbox è sceso infatti del 4% a 128 milioni di dollari; Microsoft ha attribuito il dato a un calo nei titoli di terze parti rispetto allo scorso anno, quando questi avevano beneficiato del contesto di isolamento domiciliare dovuto alla pandemia. Il colosso tecnologico ha osservato che questo crollo è stato “parzialmente compensato dalla crescita degli abbonamenti a Xbox Game Pass e dei titoli di sviluppatori interni”. In occasione della chiamata degli utili dell’azienda, l’amministratore delegato Nadella ha dichiarato: “Game Pass sta crescendo rapidamente e sta trasformando il modo in cui le persone scoprono, si connettono e giocano ai videogiochi; gli abbonati giocano circa il 40% di giochi in più e spendono il 50% in più rispetto ai non iscritti”. Perché è importante “Il gaming è la più vasta categoria nell’industria dell’intrattenimento”, ha detto Nadella durante la chiamata degli utili, aggiungendo “stiamo espandendo la nostra opportunità di raggiungere i 3 miliardi di giocatori del mondo ovunque e in qualsiasi momento giochino. Siamo all in sui videogiochi”.