Torino omaggerà Carla Fracci intitolandole una sala teatrale

Share

Torino ricorda Carla Fracci. Il Consiglio comunale ha approvato ieri pomeriggio all’unanimità una mozione che invita la Giunta a individuare una sala del teatro Regio o del teatro Carignano, in accordo con la relativa Fondazione, da intitolare alla stella della danza scomparsa lo scorso maggio.  Prima firmataria la consigliera Marina Pollicino del gruppo misto di minoranza – Con.Ci.  L’atto del Consiglio comunale ricorda il legame della ballerina con Torino: “Nel 2016, in occasione della presentazione del balletto ‘Sheherazade e le mille e una notte’, Fracci dichiarò il suo amore per la nostra città, definendola ‘una città di cultura e di grandi donne della danza come Loredana Furno e Susanna Egri'”.
L’étoile, precisa il documento della Sala Rossa, si esibì più volte a Torino: al Regio nella ‘Giselle’ di Adolphe-Charles Adam nel 1975; al Carignano in ‘L’Heure exquise’ di Maurice Béjart nel 1998 e, sempre al Carignano, in ‘Excelsior’ di Romualdo Marenco nel 2000 e nuovamente al Regio nel 2006 in ‘E le stelle stanno a… danzare’, in occasione del Gran Gala di danza internazionale.