Salvatore Ferragamo, l’AD Micaela le Divelec Lemmi lascia a settembre

Share

Il Consiglio di amministrazione di Salvatore Ferragamo si è riunito sotto la presidenza di Leonardo Ferragamo e ha approvato l’accordo raggiunto con l’amministratore delegato Micaela le Divelec Lemmi per la prosecuzione del rapporto di collaborazione fino al Cda del 7 settembre 2021 con dimissioni e cessazione a tale data dall’incarico di consigliere e amministratore delegato della società e di tutte le società del gruppo.

A partire dal giorno 7 settembre 2021 tutti i poteri esecutivi resteranno in capo al vice presidente, Michele Norsa. Il presidente Leonardo Ferragamo, a nome del Cda e dell’azionista di controllo Ferragamo Finanziaria, ha espresso a Micaela le Divelec Lemmi i più sinceri ringraziamenti per il lavoro svolto nel ruolo di amministratore delegato dal 2018, “guidando la Società con impegno e dedizione anche nella delicata fase della pandemia, e per avere contribuito all’avvio di un percorso di trasformazione del gruppo in ottica di customer centricity e cultura retail che saranno la base per i futuri sviluppi della nostra azienda”.

Il Cda, nel corso della stessa riunione, ha approvato i termini e le condizioni dell’accordo con cche entrerà nella società in qualità di direttore generale e amministratore delegato, con l’assunzione dell’incarico appena libero dai precedenti vincoli contrattuali.