Dior, aprirà il suo primo ristorante nella sede Avenue Montaigne di Parigi

Share

Il mondo della moda e del lusso continua a interagire con il settore food&beverage. Inaftti, il noto brand del lusso francese, Dior, ha annunciato l’apertura di un ristorante in una location speciale, all’interno della storica sede di Avenue Montaigne, che è in ristrutturazione da quasi due anni. Il ristorante, progettato dall’architetto Peter Marino, sarà affidato al noto chef Jean Imbert, vincitore dell’edizione francese del reality Top Chef nel 2012 e già a capo di diversi locali a Parigi, tra cui il Mamie. Questa è solo l’ultima iniziativa nel settore food&beverage dopo i caffè Dior di Honolulu, Miami, Tokyo e Seoul, e la famosa terrazza Dior a Saint-Tropez, gestita dallo chef Arnaud Donckele.

Si sa ancora poco oltre al fatto che lo chef si sarebbe ispirato agli archivi Dior per creare il menu, che in qualche modo dovrà raccontare la storia del brand. Dior non ha ancora fornito informazioni sulla data per la riapertura del building, chiuso da luglio 2019, anche il nome e la posizione esatta del ristorante rimangono ancora ignoti.

La nuova apertura prosegue la strada intrapresa da qualche tempo dal gruppo del lusso Lvmh, proprietario di Dior, che continua a rafforzare la propria offerta di hotel e ristoranti. Nel 2013, infatti, Lvmh ha acquisito la maggioranza della storica pasticceria milanese Cova. L’anno seguente anche Prada conferma il trend, facendo lo stesso con Marchesi 1824. Ha proseguito Gucci, che nel 2017 ha aperto un ristorante all’interno del Gucci Garden a Firenze, Gucci Osteria, a cura di Massimo Bottura. Format riproposto poi anche a Los Angeles e Tokyo.